Attualità

Sono otto le Regioni (compreso l'Abruzzo) che hanno superato la soglia critica delle terapie intensive occupate

È quanto emerge dai dati dell'Agenzia per i servizi sanitari (Agenas) riguardanti la pressione ospedaliera in Italia dovuta al Coronavirus

Otto Regioni e province autonome attualmente hanno superato la soglia critica di occupazione per le terapie intensive dovute a Covid, fissata dal Ministero della Salute al 30%. Oltre all'Abruzzo attualmente al 38% con tendenza in aumento, troviamo l'Umbria al 57%, Molise, Marche e province autonome di Trento e Bolzano al 33%, Friuli Venezia Giulai al 32% e Lombardia al 31%.

La media nazionale è stabile attorno al 24%, con oscillazioni fra il 23 e 25% che comunque collocano il Paese sotto la soglia critica. In lieve aumento negli ulti due giorni il dato medio nazionale dei ricoveri Covid nei reparti tradizionali ovvero malattie infettive, medicina generale e pneumologia passato dal 28% al 29% ma ben al di sotto della soglia critica del 40%. In alcune Regioni vi sono superamenti importanti anche in questa tipologia di ricoveri, come nel caso dell'Umbria al 57%, la provincia autonoma di Bolzano al 47%, le Marche al 46% e Molise al 44%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sono otto le Regioni (compreso l'Abruzzo) che hanno superato la soglia critica delle terapie intensive occupate

IlPescara è in caricamento