menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terapie intensive, 14 regioni sopra la soglia critica: migliora la situazione in Abruzzo

Lo ha fatto sapere L'Agenzia per i servizi sanitari (Agenas), in base ai dati riguardanti le occupazioni di posti per Covid negli ospedali italiani

Sono 14 le regioni italiane che alle 18.30 del 3 aprile sono oltre la soglia critica per l'occupazione delle terapie intensive da Covid. Lo ha fatto sapere l'Agenas, l'Agenzia per i servizi sanitari che ogni settimana monitora la situazione negli ospedali italiani.

La soglia critica, lo ricordiamo, è stata fissata oltre il 30% dal ministero della salute. In Abruzzo la situazione migliora ma il dato è pari al 33%, quindi ancora oltre il limite considerato critico per le occupazioni di posti nei reparti di terapia intensiva.

La situazione peggiore è quella della Lombardia al 61%, seguita dal Piemonte al 59% e dalla provincia autonoma di Trento al 57%. Ancora sopra soglia: Marche (56%), Emilia Romagna (48%), Friuli Venezia Giulia (45%), Puglia e Toscana (44%), Lazio (42%), Umbria e Valle d'Aosta (40%), Molise (36%), Liguria (35%), Abruzzo (33%). Ricordiamo che attualmente in Abruzzo sono 68 le persone ricoverate nei reparti di terapia intensiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento