rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Attualità

La Asl istituisce un gruppo di lavoro per ridurre i lunghi tempi di attesa di visite ed esami

L’azienda sanitaria locale di Pescara ha già attivato numerosi progetti, in regime istituzionale aggiuntivo, per il contenimento delle liste di attesa che hanno consentito una gestione appropriata di molteplici prestazioni ambulatoriali

Un apposito gruppo di lavoro allo scopo di fronteggiare le criticità delle liste di attesa per l'esecuzione di esami diagnostici e visite ambulatoriali.
È quello che ha istituito la Asl di Pescara.

A coordinarlo sono il responsabile unico aziendale (Rua) delle liste di attesa, Bruno Ciuca, la responsabile del Cup aziendale, Maria Assunta Ceccagnoli, i direttori dei dipartimenti di volta in volta coinvolti, il direttore sanitario aziendale, Antonio Caponetti e il direttore generale, Vincenzo Ciamponi.

L'obiettivo, vista l’importanza della tematica, è quello di trovare soluzioni adeguate alle aspettative dei cittadini. «L’azienda ha già attivato numerosi progetti», si legge in una nota, «in regime istituzionale aggiuntivo, per il contenimento delle liste di attesa che hanno consentito una gestione appropriata di numerose prestazioni ambulatoriali di molte branche specialistiche, tra queste la pneumologia, l’oculistica, otorinolaringoiatria etc. Liste di attesa, inevitabilmente, allungate a causa della pandemia, come ovunque in Italia, in Europa e nel mondo. Di seguito, l’entità della spesa per il potenziamento dell’offerta aziendale di prestazioni per il recupero a seguito del lockdown, anno2020-21: situazione contabile progetti regime aggiuntivo 979.071,42 euro. Facendo seguito alle segnalazioni pervenute anche a mezzo stampa, il gruppo di lavoro ha preso rapidamente in esame la branca di gastroenterologia. Al momento un fattore ostativo all’aumento della capacità produttiva aziendale è da ritenersi la carenza di personale medico. Si è, comunque, ricorsi al coinvolgimento degli specialisti in servizio come segue: i gastroenterologi dell’area di Penne e Popoli hanno già fornito una disponibilità ulteriore con il potenziamento delle prestazioni mensili con sedute mattutine/pomeridiane/serali; è in fieri il raddoppio delle sale endoscopiche a Penne con l’assunzione di un professionista da dedicare prevalentemente all’esecuzione di colonscopie; a breve vi sarà un ulteriore potenziamento dell’offerta anche da parte della gastroenterologia di Pescara».

Dalla Asl fanno sapere anche che «il Cup aziendale, inoltre, ha significativamente aumentato l’attività del “Recall” (servizio di richiamata dell’utente per conferma dell’appuntamento assegnato) al fine di limitare il fenomeno del “Drop Out” o abbandono della lista di prenotazione con contestuale messa a disposizione degli utenti in lista dei posti liberatisi a seguito di tale attività. Si è infine messa a disposizione degli utenti una mail aziendale per segnalare le criticità sui tempi di attesa: prenotazioni.cup@asl.pe.it». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Asl istituisce un gruppo di lavoro per ridurre i lunghi tempi di attesa di visite ed esami

IlPescara è in caricamento