Tartaruga Caretta Caretta impigliata nelle reti recuperata da un peschereccio [FOTO]

L'esemplare, al quale è stato dato il nome di Zita, dal nome "Nuova Zita" della barca, è stato affidato ai volontari del Centro Studi Cetacei

Una tartaruga Caretta Caretta, rimasta impigliata in mare a delle reti da pesca, è stata recuperata oggi, martedì 4 dicembre, a Pescara.
A effettuare il recupero è stata il motopeschereccio di Mariolino Camplone che l'ha accidentalmente pescata e contribuito nuovamente a salvare un animale in difficoltà, come già avvenuto nei giorni scorsi.

L'esemplare, al quale è stato dato il nome di Zita, dal nome "Nuova Zita" della barca, è stato affidato ai volontari del Centro Studi Cetacei.

 L’animale, dal peso di circa 25 chilogrammi, è stato preso in consegna e trasferito nei locali del Comune di Pescara che ospitano il Centro di Recupero Tartarughe Marine "L. Cagnolaro" di Pescara ed è stato preso in carico dal personale medico veterinario. 
Si conferma essenziale la segnalazione delle catture accidentali da parte dei pescatori, e la collaborazione fra gli stessi e le istituzioni preposte, per la salvaguardia di questi preziosi animali e del nostro mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento