rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Attualità

Le tariffe decise dalla Fira per le associazioni sportive per accedere a Le Naiadi

Incontro tra il presidente del consiglio regionale abruzzese, Lorenzo Sospiri, e il presidente della Fira, Giacomo D'Ignazio, con le associazioni sportive riguardo alla riapertura de Le Naiadi di Pescara

Le tariffe riservate alle associazioni sportive per poter accedere al complesso sportivo Le Naiadi sono state ufficializzate nel corso di un incontro che si è tenuto nel palazzo della Regione Abruzzo in piazza Unione a Pescara.
All'incontro hanno partecipato i rappresentanti delle associazioni, il presidente del consiglio regionale abruzzese, Lorenzo Sospiri, e il presidente della Fira, Giacomo D'Ignazio.

«La Regione Abruzzo ha due obiettivi su Le Naiadi: garantire la veloce riapertura dell’impianto, a partire dal PalaPallanuoto, la prima vasca a tornare fruibile, e tutelare i posti di lavoro riassorbendo i dipendenti», fa sapere Sospiri, «questo pomeriggio (20 marzo, ndr) il consiglio d’amministrazione della Fira approverà i bandi per aprire le vasche alle associazioni sportive che a partire da lunedì 25 marzo avranno una settimana di tempo per presentare la propria manifestazione d’interesse, comunicando le proprie esigenze di allenamento. Subito dopo si procederà con la riattivazione progressiva di tutte le vasche, con il fine ultimo di far rientrare anche i singoli utenti che vogliono solo andare a fare una nuotata. Stiamo investendo 1milione 600mila euro su una struttura comunque complicata sotto il profilo gestionale, e lo hanno dimostrato gli esperimenti degli ultimi anni, ma ce la stiamo mettendo tutta per riconsegnare ai pescaresi e agli abruzzesi un complesso sportivo prezioso».

Leggi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Poi Sospiri replica a chi alimenta le polemiche: «C’è chi si preoccupa di chiamare "Striscia la Notizia" e di remare contro a prescindere, e chi invece lavora facendo quadrato per riaprire Le Naiadi, riportarci dentro atleti e squadre e tutelare posti di lavoro. Come preannunciato tra giovedì e venerdì scorsi Fira e Regione Abruzzo hanno sottoscritto la convenzione con cui è stata affidata a Fira la gestione del complesso sportivo, per 6 mesi prorogabili a un anno, con un investimento di 1milione 600mila euro. Venerdì scorso Fira ha preso le chiavi e nell’attesa di definire le ultime pratiche documentali, i tecnici sono entrati nella struttura, hanno iniziato le opere di manutenzione utili a rendere fruibili le piscine, si sta procedendo al riassorbimento del personale, sono stati acquisiti tutti i certificati necessari, è stata avviata l’igienizzazione dei locali, la sanificazione delle acque, attività utili a ridurre i tempi e ad accelerare il rientro degli atleti. Nel pomeriggio odierno (20 marzo, ndr) il Cda di Fira approverà i bandi rivolti alle associazioni sportive, bandi che verranno pubblicati lunedì e da quel momento le associazioni potranno rispondere manifestando la propria volontà di collaborazione e ufficializzando le proprie necessità sportive in termini di utilizzo dell’impianto entro sette giorni a partire da lunedì 25 marzo. Nel frattempo la Regione Abruzzo ha già approvato il regolamento di utilizzo della struttura e il prezzario e sono in corso le volture dei contratti. In altre parole si stanno chiudendo tutte le attività propedeutiche alla riattivazione delle piscine: la prima a riaprire sarà quella del PalaPallanuoto e poi progressivamente tutte le altre vasche, fermo restando che già da lunedì Le Naiadi saranno amministrativamente aperte, ma ovviamente non si potrà scendere in acqua senza l’ingresso delle Associazioni con le quali concorderemo orari, giorni e modalità di utilizzo degli impianti. Due i punti fermi: Le Naiadi, a questo punto, resteranno sotto la gestione regionale e soprattutto dobbiamo arrivare entro il più breve tempo possibile a rendere fruibile la struttura al cento per cento con la soddisfazione dell’utenza tutta».

Incontro Sospiri D'Ignazio associazioni sportive Le Naiadi

Le tariffe decise da Fira per le associazioni

Piscine interne 25x16 – 25x10 mt - Tariffa oraria per corsia di nuoto 20 euro;

Piscina esterna olimpionica - Tariffa oraria per corsia di nuoto 25 euro;

Piscina baby – Tariffa oraria intera piscina 40 euro;

Palapallanuoto - Per allenamenti di pallanuoto

Tariffa oraria per corsia di nuoto 20 euro;

Tariffa oraria per intero campo di pallanuoto (senza corsie) 100 euro;

Tariffa oraria per area retropontone - per corsia 15 euro;

Tariffa oraria per area retropontone - per intera area 40 euro

Per partite di pallanuoto di campionato nazionale di serie A – B – C – D ovvero per i tornei nazionali ed internazionali di pallanuoto, compreso l’ingresso degli atleti componenti le formazioni di gara Tariffa Festiva per Incontro 140 euro; Tariffa Feriale per Incontro 120 euro. Per partite di pallanuoto di campionati minori, compreso l’ingresso degli atleti delle formazioni in gara, Tariffa Festiva per Incontro 90 euro; Tariffa Feriale per incontro 70 euro.

Tutte le piscine

Per le manifestazioni di nuoto, pallanuoto e di altre discipline che rientrino nell'attività sportiva consentita è previsto il pagamento di una tariffa forfettaria: per l'utilizzo di una vasca Tariffa forfettaria (max h. 6) 200 euro; tariffa forfettaria giornaliera (max h. 10) 360 euro; 

Palestra Tariffa oraria fissa 40 euro;

Campi da calcetto e altri spazi coperti e scoperti: Tariffa oraria fissa Campo calcetto Tariffe aree interne ed esterne per attività sportive/mq/mese 40 euro; 3 euro.

Note esplicative. Le tariffe indicate si applicano alle associazioni e società sportive dilettantistiche – Asd/Ssd del territorio abruzzese per l’utilizzo degli impianti del complesso sportivo “Le Naiadi”, sono al netto di Iva. Le Asd accreditate al Cip Comitato Italiano Paraolimpico ovvero al registro parallelo del Coni, utilizzano l’impianto a titolo gratuito. Le tariffe indicate possono essere adeguate, prevedendo uno scostamento non superiore al 10%, su richiesta motivata del gestore (sentiti il direttore sportivo e l’Institore/preposto) con provvedimento dirigenziale.

Secondo il disciplinare approvato da Regione Abruzzo, il periodo dell’anno di utilizzo degli impianti, aperti dalle 7.30 alle 22.30, sarà il seguente: piscine coperte/palapallanuoto: dal 1° ottobre al 31 luglio; piscina esterna: dal 1° giugno al 31 agosto; palestre: dal 1° ottobre al 31 luglio; campi sportivi: dal 1° ottobre al 30 settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le tariffe decise dalla Fira per le associazioni sportive per accedere a Le Naiadi

IlPescara è in caricamento