rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Attualità

Il sorriso di Mattia è un esempio per tutti: in ospedale una targa per ricordare il piccolo scomparso il 27 dicembre

Una cerimonia carica di emozione quella tenutasi nell'atrio nel nosocomio dove è stata affissa la targa realizzata dall'associazione Cromosoma della Felicità alla presenza, tra gli altri, dei familiari e dell'assessore comunale Nicoletta Di Nisio. La mamma: "Mattia vivrà per sempre"

“Mattia ci è stato donato per mandare un messaggio di vita, speranza e resilienza. Il nostro compito adesso è di diffondere il suo messaggio, dare speranza e coraggio a chi non ne ha. Mattia è entrato nel cuore di ogni singola persona incontrata nel suo cammino con il suo sorriso meravigliose e se lui ha sorriso ogni giorno della sua vita nonostante tutto allora dobbiamo imparare a farlo anche noi”.

Parole che emozionano quelle incise sulla targa con cui l'associazione Cromosoma ha voluto ricordare il piccolo Mattia Gabriele Micarone, il bimbo di 4 anni affetto da una grave cardiopatia scomparso il 27 dicembre. La stessa emozione che si è vissuta nelle corsie dell'ospedale dove quella targa è stata esposta alla presenza della famiglia del piccolo, a cominciare dalla mamma Roberta Palmieri che già aveva commosso con la sua lettera di ringraziamento, del personale della Asl e dell'assessore comunale alla Disabilità Nicoletta Di Nisio che il piccolo Mattia lo conosceva bene e che per prima lo aveva ricordato nel giorno in cui ha chiuso per sempre i suoi bellissimi occhi azzurri. Uno sguardo bello e vivace il suo che è rimasto nel cuore di tutti quelli che lo hanno conosciuto, ma anche dei tanti che lo hanno incontrato sulle pagine dei giornali.

Quel sorriso ora accoglie chiunque entri in ospedale grazie a quella targa dove con lui, che è un supereroe, è raffigurato quello che era il suo supereroe preferito: Spiderman.

“A volte trovare le parole giuste per raccontare quello che sono stati i tuoi 4 anni mi sembra davvero impossibile – scrive la mamma sul suo profilo social in occasione di questa speciale giornata - . Sei stato poco tempo con noi, ma un tempo così pieno, così intenso, così brillante. E allora forse, a volte, le parole non servono, perché tu sei il bambino senza bisogno di presentazione, tu sei il bambino che, anche dopo un mese e tre giorni essere andato via, continua a far parlare di sé, continua a riunirci, continua a farci piangere e sorridere. Tu sei Mattia. Questo era Mattia. Luce pura e profonda in grado di arrivare al cuore di tutti. Mattia vivrà per sempre”.

“Un gesto carico di affetto e riconoscimento per il suo spirito luminoso che abbiamo voluto ricordare con la apposizione della targa donata dall’associazione Cromosoma della felicità, una organizzazione a cui Mattia e la sua famiglia sono attivi e devoti sostenitori – ricorda quindi Di Nisio -. Scopo della iniziativa non è solamente il voler ricordare e commemorare la vita del piccolo Mattia, ma anche celebrare il suo impatto sulla nostra comunità e far tutti riflettere su come la ricerca sulle malattie debba sempre più essere incentivata e come la nostra società debba sempre più offrire supporto nelle sfide della vita”.

Un pensiero sulla sua pagina social lo ha voluto rivolgere anche il Pescara Calcio, squadra in cui gioca il fratellino di Mattia: “è scomparso il mese scorso dopo una coraggiosa lotta contro una cardiopatia congenita. Oggi, presso l’ospedale di Pescara è stata affissa una targa per lui. I pensieri

Il suo grazie lo ha espresso anche l'associazione Cromosoma della felicità proprio su quella targa ricordando il sostegno avuto dal bimbo e dalla sua famiglia anche ai progetti promossi per sensibilizzare alla Trisomia 21e altre disabilità: “con questa targa vogliamo mantenere vivo il suo messaggio di vita. Perché ci fa paura solo quello che non conosciamo. Grazie Mattia”, conclude il messaggio. Un grazie cui è impossibile non unirsi non solo per ricordare questo piccolo gigante di umanità, ma anche perché la sua forza sia di esempio a ognuno di noi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sorriso di Mattia è un esempio per tutti: in ospedale una targa per ricordare il piccolo scomparso il 27 dicembre

IlPescara è in caricamento