Coronavirus, Merola (Fp-Cgil) chiede tamponi e test sierologici per il personale delle carceri abruzzesi

È quanto chiede Giuseppe Merola, coordinatore regionale Fp-Cgil-Polizia Penitenziaria che lancia un appello alle istituzioni

Tamponi o test sierologico per il Covid-19 (Coronavirus) sul personale penitenziario di stanza in Abruzzo e Molise.
È quanto chiede Giuseppe Merola, coordinatore regionale Fp-Cgil-Polizia Penitenziaria che lancia un appello alle istituzioni.

Il sindacato auspica che vengano avviate attività di prevenzione con indagini (tamponi o test), come già poste in essere nel mese di maggio scorso.

Merola nei giorni scorsi ha inviato una lettera ai governatori Marsilio e Toma, alle autorità sanitarie territoriali, al dipartimento amministrazione penitenziaria e dipartimento per la giustizia minorile e di comunità.

«Non abbiamo alcun intento di incalzare allarmismi e dare opinioni di merito, non avendo alcune competenze tecniche-scientifiche, ma la preoccupazione è tanta», sottolinea il sindacalista, «e assolutamente non possiamo sottovalutare il problema che, ormai da mesi, specie nelle ultime settimane, sta generando un ingente numero di soggetti positivi al Covid-19. Il personale penitenziario è esposto a oggettivi rischi biologici e per questo, come già fatto all'inizio del periodo epidemico, ci siamo appellati per ogni valutazione ed intervento del caso, a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

Torna su
IlPescara è in caricamento