menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19, esaurite le prenotazioni per i tamponi rapidi alla stazione di Porta Nuova: test anche a PescaraFiere

Dall'amministrazione comunale fanno sapere che i test antigenici verranno eseguiti anche nella struttura di via Tirino nel fine settimana

Sono esaurite le prenotazioni per sottoporsi ai tamponi rapidi antigenici per il Covid-19 (Coronavirus) nei locali della stazione di Porta Nuova a Pescara.
Per questo motivo, dal Comune avvisano che verrà riallestita anche la struttura del PescaraFiere per lo screening di massa sulla popolazione.

Il servizio sarà organizzato su due turni (ore 9/13:30 al mattino e ore 14:30/19:00 al pomeriggio), con l’allestimento di ulteriori 3 linee, ognuna delle quali vedrà impegnati due sanitari per un totale di sei addetti per ogni turno; nelle tre postazioni opererà in ausilio anche personale amministrativo in un numero complessivo di sette unità per ogni turno. A Porta Nuova, dove si è già registrato il “tutto esaurito” delle prenotazioni (on-line), saranno operativi per ogni turno, con gli stessi orari, dieci sanitari e otto amministrativi.

Dalla serata di oggi, giovedì 4 febbraio, dunque è possibile prenotarsi on-line per i tamponi da eseguire nel centro PescaraFiere, collegandosi al sito del Comune (www.comune.pescara.it), cliccando prima sul banner “emergenza Coronavirus – screening della popolazione”, quindi sul pulsante “Prenota” e infine selezionando una fascia oraria preferita.

Dall'amministrazione comunale fanno sapere che «la decisione di allestire la postazione per l’esecuzione dei tamponi anche nel centro PescaraFiere di via Tirino, messo a disposizione dall’imprenditore Danelli, è la diretta conseguenza non solo del “tutto esaurito” nella postazione di Pescara Porta Nuova ma risponde anche alla necessità di venire incontro alle richieste della popolazione, in particolare da parte di coloro che non avevano avuto accesso al primo periodo dello screening di massa che si è svolto dall’11 al 21 gennaio scorsi, e all’esigenza di poter contare su un monitoraggio costante dell’andamento epidemiologico, che registra negli ultimi giorni una curva in salita, e quindi su una base di conoscenza più attendibile dei parametri che ne descrivono la diffusione.  L’amministrazione comunale di Pescara, di concerto con la Asl, ma ognuno secondo le proprie specifiche competenze, si è quindi messa a disposizione per quanto attiene l’organizzazione logistica dello screening. La decisione di procedere a una seconda ondata dei test era stata assunta al termine di un tavolo tecnico al quale avevano preso parte martedì il manager della Asl Vincenzo Ciamponi e gli assessori comunali Eugenio Seccia e Patrizia Martelli. Ma gli incontri congiunti hanno avuto praticamente cadenza quotidiana. L’assessore alla Protezione Civile, Eugenio Seccia, ha voluto ringraziare la Asl, La Protezione Civile e la Croce Rossa per aver messo a disposizione ulteriori risorse umane utili ad attivare la seconda ondata del servizio».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento