rotate-mobile
Attualità

Tamponi Covid-19 ai poliziotti di Pescara, il questore si dissocia dall'iniziativa del sindacato Fsp

Con una nota inviata dalla Questura dunque Misiti prende le distanze "dalle inopportune iniziative intraprese dalla organizzazione sindacale in argomento"

Il questore di Pescara, Francesco Misiti, si dissocia dall'iniziativa del sindacato Fsp che tramite il consigliere regionale di Fratelli d'Italia, Guerino Testa, aveva chiesto l'effettuazione di tamponi per il Covid-19 (Coronavirus) per tutti gli operatori della Questura.

Con una nota inviata dalla Questura dunque Misiti prende le distanze "dalle inopportune iniziative intraprese dalla organizzazione sindacale in argomento".

Questo quanto aggiunge il questore sulla questione:

"All’uopo giova precisare che ogni utile e proficua decisione al riguardo sarà intrapresa dal Questore con i competenti organi sanitari deputati allo svolgimento di tale attività nel pieno rispetto dei protocolli che per l’occasione saranno concordati con la locale azienda sanitaria, anche con riferimento alle priorità che la stessa azienda vorrà dare".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi Covid-19 ai poliziotti di Pescara, il questore si dissocia dall'iniziativa del sindacato Fsp

IlPescara è in caricamento