Spazi pubblici fruibili in sicurezza grazie a un’app in arrivo dalla Sardegna

MobilitApp è un’app gratuita che permette di gestire le presenze dei cittadini nelle aree pubbliche senza mai ledere il diritto alla privacy. Ecco cosa spiega Walter Piras, ceo di Atlas, software house che ha realizzato tutto

MobilitApp è un’applicazione Mobile disponibile a partire dal 5 maggio negli store Apple e Android, fruibile anche da Tablet e PC è stata progettata e realizzata per facilitare la gestione della fruibilità di luoghi pubblici e spazi aperti dei Comuni Italia rispettando la privacy dei cittadini. Il progetto MobilitApp nasce dalla mente di un neurochirurgo di San Gavino Monreale, il dottor Emiliano Tatti. Ecco cosa afferma Walter Piras, ceo di Atlas, software house che ha realizzato l’app:

“Come Atlas abbiamo subito sposato l’idea e siamo riusciti a svilupparla in poco più di 30 giorni”.

L’obiettivo di MobilitApp è quello di dare una risposta al bisogno dei cittadini di riprendere a vivere normalmente coniugandolo con la contrapposta necessità dei Comuni Italiani di gestire e contingentare l’accesso dei cittadini ai luoghi pubblici garantendo il distanziamento sociale necessario a prevenire una seconda ondata di contagi da parte del virus. Garantire il distanziamento sociale sarà la grande scommessa della fase 2.

“Riaprire tutti gli spazi pubblici, come mercati, spiagge, parchi, palestre, stadi, piazze, garantendo la necessaria distanza di sicurezza tra le persone è interesse di tutte le pubbliche amministrazioni – dice Piras – L'amministrazione comunale che sceglierà di utilizzare MobilitApp dovrà semplicemente indicare la posizione, la grandezza, i posti disponibili, e gli orari di apertura di ogni singola area pubblica cittadina della quale si ha la necessità di contingentare ingressi e utilizzo”.

Niente più pericolosi affollamenti o lunghe file sotto il sole quindi. Casi come quello capitato pochi giorni fa al Mercato di San Benedetto a Cagliari con oltre 100 persone in fila sotto il sole tra proteste e lamentele saranno solo uno spiacevole ricordo grazie all’utilizzo di MobilitApp. Il cittadino potrà prenotare la presenza, sua o della famiglia, semplicemente consultando sull’App il calendario delle aperture previste e cliccando sull’orario e sul luogo a cui si è interessati. La verifica degli accessi è garantita invece dalla semplice scannerizzazione di un Qr Code.

“L’app – conclude Piras – è integrata con un comodo sistema di stampa rapida su carta per andare incontro anche alla persone che non si trovano a loro agio con l’idea di un app su smartphone e inoltre può essere sfruttata dalla P.A anche per inviare note stampa e veicolare velocemente delle comunicazioni a tutti i cittadini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per maggiori informazioni: 342-7328304 / 392-9718535.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Che paura la Pantafica! Storia della spaventosa leggenda abruzzese

  • Morto l'ex arbitro di calcio Stefano Pitocco, aveva 44 anni: Loreto Aprutino e Aia-Pescara in lutto

  • Uomo trovato morto nella sua camera dalla madre, tragedia nel Pescarese

  • Chiarita la causa del decesso dell'uomo trovato in una pozza di sangue nella sua camera dalla madre

  • Morto l'uomo di Città Sant'Angelo colto da un infarto mentre correva con la moglie

  • È morto Antonello Luzi, volto noto delle tv private pescaresi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento