Attualità

Il presidente Sospiri e la Cna sull'incendio a Pescara: "Devastazione terribile, danni incalcolabili"

Il presidente del consiglio regionale e il presidente della Cna Abruzzo commentano i drammatici roghi scoppiati ieri a Pescara ed in altre zone della regione

Arrivano i primi commenti e le reazioni al terribile incendio che ha colpito ieri la zona sud di Pescara, e agli altri roghi che hanno interessato non solo il Pescarese ma in particolare la provincia di Chieti, con incendi di dimensioni importanti da Ortona fino a Vasto.

Il presidente del consiglio regionale Sospiri, in riferimento alla situazione di Pescara, ha parlato di un dramma enorme e di un danno incalcolabile sul fronte ambientale, con alberi e vegetazione distruttura nella riserva dannunziana:

“Non ci sono parole per descrivere il disastro di proporzioni gravissime e per raccontare il dolore che oggi è condiviso unanimemente da tutti la riserva dannunziana è la nostra storia, il nostro patrimonio morale e naturale. Ho verificato di persona l’estensione del rogo osservando le operazioni di soccorso e di spegnimento, ho visto cittadini impegnati in prima linea per bagnare con getti d’acqua e idranti improvvisati non le proprie case, pure a rischio, ma gli alberi dentro la pineta sul versante di via Pantini, un’immagine che non dimenticherò mai e che ci restituisce l’esatta emozione collettiva che oggi abbiamo tutti condiviso dinanzi a quelle lingue di fuoco che si alzavano dalla nostra pineta."

Sospiri ha ricordato anche le immagini dell'incendio che quasi un anno fa colpì San Silvestro, un'altra ferita per i quali la Regione ha già stanziato i fondi che il Comune utilizzerà per il risanamento idrogeologico e ambientale, ringraziando il personale delle forze dell'ordine, dei vigili del fuoco, della protezione civile ma anche i tanti semplici cittadini che in condizioni meteo impossibili per ore hanno lottato contro il fuoco.

Il presidente della Cna Abruzzo Saraceni punta l'attenzione sulla giusta richiesta fatta dal presidente Marsilio dello stato di calamità ed emergenza:

"In attesa di conoscere il conto dei terribili incendi di ieri, voglio intanto manifestare la nostra solidarietà ai cittadini ed agli imprenditori che hanno patito danni e perdite. Una situazione che ci induce a sostenere pienamente la richiesta al Governo di dichiarare lo stato di calamità naturale. Si tratta di un bilancio comunque terribile visto che ad essere colpite sono state soprattutto aree e riserve naturali di inestimabile valore storico-ambientale e di grande attrazione per il turismo.

Saranno le inchieste giudiziarie a stabilire se alla loro base vi sia anche l’irresponsabile mano dell’uomo, ma adesso ci preme sottolineare la richiesta alle istituzioni locali, ai parlamentari, alle forze politiche tutte, di fare squadra e di manifestare coesione anche con le diverse forze sociali. Per questo concordiamo, sostenendola, con la richiesta del presidente Marsilio di richiedere al Governo lo stato di calamità naturale"

LE IMMAGINI DELL'INCENDIO DALL'ELICOTTERO DEI VIGILI DEL FUOCO

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il presidente Sospiri e la Cna sull'incendio a Pescara: "Devastazione terribile, danni incalcolabili"

IlPescara è in caricamento