menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bilancio positivo per le attività di "Sos Metal Detector", numerose le fedi nuziali recuperate in mare e sotto la sabbia

L'associazione, con sede a Città Sant'Angelo, si sta allargando a macchia d'olio su tutto il territorio nazionale. Tantissimi i ritrovamenti di oggetti di valore effettuati sulle spiagge italiane

Le chiamano "spazzolate" e i possessori di metal detector iscritti all'associazione di Luciano Diletti e Sonia Pellegrini ne hanno fatte diverse quest'estate lungo tutto il tratto costiero dello stivale e nelle impervie radure di montagna.
Lo scopo è quello di intercettare oggetti smarriti per poi restituirli ai legittimi proprietari.

Fedi nuziali, catenine d'oro, apparecchi uditivi, occhiali da vista e tanto altro ancora che sono riemersi grazie all'instancabile lavoro dei volontari disseminati nelle varie regioni d'Italia.

La "Sos Metal Detector Nazionale", nata soltanto due anni fa a Città Sant'Angelo, è oggi una consolidata realtà al servizio dei cittadini, delle pubbliche amministrazioni e delle forze dell'ordine. Recentemente è stato trovato un accordo con il Comune di Torremaggiore, in provincia di Foggia, per collaborare nelle attività di ricerca con la polizia locale. Un po' quello che accade in maniera ancora informale con Montesilvano e altre città abruzzesi, dove una massiccia presenza di detectoristi (neologismo che sta a indicare il cercatore di metalli) è particolarmente radicata. Attualmente si contano oltre 270 tesserati e circa 900 volontari e si sono rese necessarie l'apertura di due sedi distaccate in Friuli e Lombardia.

«Siamo molto attivi nel Pescarese», spiega il presidente della onlus, Diletti, «e affianchiamo le associazioni Penelope e Nuovo Saline impegnate nel territorio con azioni di importante rilevanza che vanno dalla ricerca di persone scomparse alla bonifica delle aree fluviali. Quello che facciamo non ha finalità di lucro e veniamo ripagati soltanto dai commoventi gesti di gratitudine che riceviamo dalle persone che ci contattano».
Abbracci e lacrime che il gruppo di operatori locali hanno ricevuto qualche giorno fa al termine di un intervento avvenuto sulle spiagge del Cerrano, nei pressi di Pineto. Il recupero di un anello dall'inestimabile valore affettivo è stato festeggiato dai bagnanti con scene dense di emozione. La vice presidente nazionale, Pellegrini, traccia un bilancio dell'attività estiva: «Siamo pienamente soddisfatti per l'altissima percentuale di ritrovamenti e con orgoglio ci prepariamo ad annunciare prossimamente delle importanti novità. Qualche anticipazione? L'imminente accordo di programma con vari enti istituzionali e l'affiancamento con i corpi di polizia».
Per avere informazioni e aderire alla campagna di tesseramento gratuita, basta chiamare il numero 3318985097 o contattare la segreteria tramite social o via mail all'indirizzo di posta certificata sosmetaldetector@pec.libero.it». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Giardino

    Coltivare una lattuga dai suoi scarti: ecco come fare

  • Arredare

    Divano: come scegliere quello giusto senza errori

  • Arredare

    Bagno cieco: cosa serve per renderlo efficiente

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento