menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sito Di Properzio: in estate partirà la bonifica

La Conferenza dei Servizi ha terminato i lavori ed approvato il progetto di bonifica dell'area e del risanamento del suolo, del sottosuolo e delle acque sotterranee

Partirà in estate il delicato e complesso intervento di bonifica del sito ex deposito di idrocarburi Di Properzio. Si è conclusa infatti la conferenza dei servizi che ha finalmente stabilito un programma per la bonifca e sanificazione del suolo, del sottosuolo e delle acque sotterranee.

Il sito, fa sapere l'assessore Scotolati, è stato comunque sempre monitorato dall'allora concessionario delle aree ed ora finalmente potrà essere riqualificato:

La prima fase consisterà nella pulitura del sito con la rimozione degli inerti e dei manufatti presenti in esso per circa 3.000 metri cubi stimati, in parte fuori terra, per la maggior parte interrati. Questa fase durerà circa 13 mesi perché sarà necessario adottare tutta una serie di cautele per la rimozione dei residui di idrocarburi all'interno delle condotte interrate. A valle di questa fase è prevista la restituzione del sito ad una quota ribassata di circa mezzo metro.

Nella seconda fase è previsto il potenziamento della bonifica delle acque sotterranee, con due impianti di depurazione che lavoreranno in serie: il primo lavorerà sulle sorgenti più contaminate del sito poste nell'area centrale, separando gli oli surnatanti che costituiranno una prima produzione di rifiuti e che dovranno essere stoccati, classificati e smaltiti. Le acque trattate, ancora con contaminazione residua, verranno quindi convogliate nel secondo impianto di trattamento, a carboni attivi, progettato per lavorare con una portata massima di 10 metri cubi ora. Il progetto di bonifica prevede la realizzazione di ulteriori tre pozzi di emungimento posti al perimetro del sito per impedire che le acque sotterranee possano dirigersi verso il mare e il fiume.

Saranno prese tutte le precauzioni per evitare odori, polveri e rumori durante la fase di cantiere ed i cittadini verranno costantemente informati per gli eventuali disagi, che, seppur limitati, potranno verificarsi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento