Il sindaco di Bussi attacca Ministero e M5s: "Subito la bonifica da parte di Edison, no all'annullamento della gara"

Il primo cittadino Lagatta attacca il Ministero che avrebbe chiesto l'annullamento della gara per l'affidamento dei lavori di bonifica da parte di Edison

Duro affondo del sindaco di Bussi Lagatta in merito alla richiesta del ministero di annullare il bando per i lavori di bonifica del sito inquinato da parte di Edison. Il primo cittadino infatti evidenzia come la cittadina attenda la bonifica da 13 anni ed ora Edison deve pagare per il danno causato.

Lagatta attacca anche la consigliera e capogruppo alla Regione del M5s Marcozzi che ha difeso il dicastero, che ha proposto anche di accettare il nuovo progetto presentato dalla Edison che consiste non in una vera e propria bonifica ma in una sorta di capping dei veleni allungando i tempi di a dismisura e senza garantire un risultato ottimale.

MARCOZZI SUL PROGETTO DI BONIFICA DI BUSSI

La sentenza del 6 aprile, ricorda il sindaco, ha stabilito con il consiglio di Stato la responsabilità di Edison per l'inquinamento dei terreni, dell'ambiente e delle falde acquifere:

Siamo venuti a sapere che il 28 aprile il Ministero ha inviato una lettera alla Edison diffidandola a dare inizio ai lavori di messa in sicurezza e bonifica, con la facoltà di presentare un progetto alternativo, rispetto a quello oggetto di procedura di gara. Il 6 maggio Edison, inoltre, ha comunicato al Comune di Bussi l’esigenza di fare un sopralluogo sulle discariche 2a e 2b dovendo procedere alla copertura di dette aree, con un capping, che è cosa ben diversa dalla rimozione prevista nel progetto.  Il Comune ha così contattato il ministero, evidenziando che “la Edison non sta presentando alcun progetto di bonifica E soprattutto, rende noto il sindaco, “Il Ministero mi ha comunicato che  a giorni procederà all'annullamento della gara

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lagatta parla di un calvario inaccettabile per la popolazione il dove attendere ogni pronunciamento e parere, spesso discordante, dal ministero e per questo chiede tempi certi, riservandosi di avviare qualsiasi azione per tutelare il territorio attaccando nuovamente la Marcozzi per la questione dei presunti vizi di forma e per il progetto della Edison che sarebbe incompleto, replicando che si tratta di dichiarazioni prive di fondamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Che paura la Pantafica! Storia della spaventosa leggenda abruzzese

  • Morto l'ex arbitro di calcio Stefano Pitocco, aveva 44 anni: Loreto Aprutino e Aia-Pescara in lutto

  • Uomo trovato morto nella sua camera dalla madre, tragedia nel Pescarese

  • Chiarita la causa del decesso dell'uomo trovato in una pozza di sangue nella sua camera dalla madre

  • Morto l'uomo di Città Sant'Angelo colto da un infarto mentre correva con la moglie

  • Malore nel bagno di un autogrill sull’A14, muore un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento