Attualità

I sindacati delle forze dell'ordine e vigili del fuoco chiedono garanzie e rassicurazioni sui vaccini Astrazeneca

Le sigle sindacali intervengono sia per gli uomini e le donne che già hanno ricevuto una dose, che per quelli che a breve dovrebbero ricevere la prima somministrazione

I sindacati delle forze dell'ordine e vigili del fuoco Fp Cgil, Silf, Silp e Silca chiedono alla Regione e agli organi competenti, rassicurazioni e garanzie per quanto riguarda le vaccinazioni anti Covid con Astrazeneca.

In particolare Gianluca Di Girolamo (Sindacato italiano lavoratori finanzieri), Vincenzo Piersante (Sindacato italiano lavoratori Polizia Cgil), Giuseppe Merola (Funzione pubblica Cgil polizia penitenziaria), Antonio Salvatori (Funzione Pubblica Cgil vigili del fuoco) e Corrado Bortoli (Sindacato italiano lavoratori carabinieri) chiedono risposte per i colleghi che hanno già ricevuto la prima dose di vaccino e per quello che hanno in programma a breve una convocazione.

Le nostre lavoratrici ed i nostri lavoratori sono quotidianamente esposti a seri rischi biologici e pertanto chiediamo immediate chiarificazioni ed autorevoli interventi riparativi a tal riguardo, da parte degli organismi di farmacovigilanza.
Auspichiamo quanto prima serie risposte, vista la considerevole recrudescenza epidemiologica che sta interessando l'intera Regione Abruzzo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindacati delle forze dell'ordine e vigili del fuoco chiedono garanzie e rassicurazioni sui vaccini Astrazeneca

IlPescara è in caricamento