menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Silvi, dipendenti della società "Universo Sport&Wellnes Ssd Arl" senza stipendio da gennaio

Protestano i 20 collaboratori che in alcuni casi non vengono pagati dalla società che li gestice dall'ottobre 2018. Dall'11 giugno hanno anche sospeso le attività lavorative

Senza stipendio da gennaio 2019 ed in alcuni casi da ottobre 2018. Protestano i dipendenti dellla società sportiva "Universo Sport&Wellnes Ssd Arl" di Luigi Barelli che dall'11 giugno scorso hanno sospeso le loro attività lavorative nel centro sportivo di Silvi che è in gestione alla società stessa, ed hanno avviato una procedura legale contro la società sportiva.

Secondo i lavoratori, molti piani di rientro economico sarebbero stati sistematicamente non rispettati dalla società, imponendo anche  clausole inaccettabili. Anche l'impresa di pulizie ha sospeso il servizio per crediti non pagati, ripristinandolo solo dopo il versamento di un acconto.

Sono state fatte da parte del Barelli più volte promesse di piani di rientri economici e sempre sistematicamente elusi , anche l’ultimo accordo raggiunto attraverso la mediazione del legale che prevedeva il rientro dei compensi in 5 mesi futuri, puntualmente non veniva rispettato e venivano anvche esercitate pressioni psicologiche ai dipendenti al fine di far accettare le condizioni imposte dall’azienda “ esiguo acconto, promesse future aleatorie , l’obbligo di firmare la rinuncia all’assistenza legale , la promessa a lungo termine di collaborazione

A causa di questi disagi il planning orario corsi del centro ha subito una brusca riduzione esasperando la pazienza degli utenti che man mano abbandonano la struttura non rinnovando gli abbonamenti e dirigendosi in centri più garanti delle condizioni necessarie per lo svolgimento del sevizio preposto.
Si stenta con l'acquisto dei prodotti che garantiscono l'agibilità dell'acqua delle piscine e si procede acquistando tali prodotti sperando in un incasso giornaliero sufficiente. I 20 collaboratori suindicati vanno avanti per vie legali e inoltrato decreti ingiuntivi per la riscossione di quanto dovuto.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento