Il pediatra pescarese Silvestre "Vaccinare bambini e ragazzi contro l'influenza è fondamentale durante l'emergenza Covid"

Gaetano Silvestre, specialista in Pediatra, pneumologo e già direttore dell'uoc di Fisiopatologia Respiratoria Pediatrica dell'ospedale di Pescara interviene sulla questione dei bambini e vaccini

Vaccinare i bambini e gli adolescenti per l'influenza stagionale è fondamentale e cruciale in questo particolare momento di convivenza con il Covid19, sia per semplificare le diagnosi che per prevenire la diffusione del virus influenzale evitando un ulteriore sovraccarico per il sistema sanitario. A dirlo è Gaetano Silvestre, specialista in Pediatra, pneumologo e già direttore dell'uoc di Fisiopatologia Respiratoria Pediatrica dell'ospedale di Pescara.

I bambini da 0 e 5 anni si ammalano d'influenza 8 volte di più rispetto agli anziani e 4 volte di più rispetto agli adulti. Vaccinare anche i bambini dai 6 mesi a 6 anni e salendo fino agli adolescenti di 14 anni significa bloccare la diffusione nelle scuole che, sottolinea Silvestri, sono fra i più significativi centri di diffusione dell'influenza.

Per la stagione 2020-2021, a causa dell’emergenza COVID-19, al fine di facilitare la diagnosi differenziale nelle fasce d’età di maggiore rischio di malattia grave, la vaccinazione antinfluenzale è univocamente proposta dai 6 mesi di vita in poi. In questo momento storico infatti l’inserimento di bambini e adolescenti sani nelle categorie da immunizzare contro l’influenza è fortemente sollecitato anche in Italia

Vaccinazione fortemente raccomandabile anche per gli operatori della scuola che, in caso di protezione, eviteranno di diffondere il virus nelle famiglie, agli allievi non malati ed ai soggetti immunodepressi che possono avere conseguenze anche gravi a causa dell'influenza stagione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In base alle leggi vigenti, in Italia gli operatori scolastici hanno il diritto di essere vaccinati gratuitamente contro l’influenza: lo Stato ha il dovere di una tempestiva, corretta e chiara informazione su questa possibilità

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La vigilessa di Pescara Monica Campoli protagonista a "Forum" [VIDEO]

  • Il Lotto premia l'Abruzzo: grande vincita ad Avezzano

  • Nuovo Dpcm, scatta la protesta a Pescara: corteo da piazza Muzii fino al Comune

  • Coronavirus, Marsilio sulle possibili chiusure in Abruzzo: "Non lo escludo ma si lavora giorno per giorno"

  • Coronavirus, Marsilio firma nuova ordinanza: "Didattica a distanza per scuole superiori e università"

  • Partono anche in Abruzzo le selezioni per 21 posti di operatore di custodia e sorveglianza del Mibact

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento