Martedì, 28 Settembre 2021
Attualità

Sono 60 gli sfollati dopo l'incendio a Pescara, fra loro le 33 suore della casa di riposo in via De Cecco

Il sindaco ha fatto il punto della situazone sul fronte degli sfollati e delle persone che invece sono potute rientrare nelle proprie abitazioni dopo le evacuazioni del primo pomeriggio di ieri

Dopo la paura e l'emergenza per le fiamme, ora si iniziano a contare i danni e si lavoraper un lento ritorno alla normalità nella zona sud della città interessata ieri dall'incendio che ha distrutto una parte della riserva dannunziana e danneggiato numerose case, strutture di vario genere e stabilimenti balneari.

Il sindaco Carlo Masci, all'agenzia Dire, ha riferito che nonostante siano state diverse centinaia le persone evacuate nei minuti successivi allo scoppio dell'incendio, solo 60 di fatto sono sfollate ovvero non hanno potuto fare rientro nelle abitazioni o strutture dove vivono. Fra loro, 39 persone sistemate per la notte nel Palafiere in via Tirino dove era stato aperto il centro di accoglienza e primo soccorso.

Trentatre sono suore dell'istituto in via De Cecco inagibile a causa dei danni provocati dalle fiamme. Altre 21 persone hanno trovato ospitalità dai parenti ha spiegato il primo cittadino che ha infine sottolineato come una ventina di persone siano arrivate al pronto soccorso ieri pomeriggio ma nessuna ha avuto conseguenze fisiche: In molti casi i fastidi legati al fumo ed alle ceneri si sono uniti al panico ed allo scock creando situazioni di forte disagio transitorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sono 60 gli sfollati dopo l'incendio a Pescara, fra loro le 33 suore della casa di riposo in via De Cecco

IlPescara è in caricamento