rotate-mobile
Attualità

I frequentatori del 50° corso allievi guardie di pubblica sicurezza si ritrovano nel sesto raduno nazionale [FOTO]

Si è svolto a Pescara il 6° Raduno Nazionale dei frequentatori del 50° corso per allievi guardie di pubblica sicurezza che si è tenuto a Bolzano nel 1977

Sesto raduno nazionale a Pescara dei frequentatori del 50esimo corso allievi guardie di pubblica sicurezza sabato 10 giugno.
L’evento è stato organizzato da un apposito comitato che annovera tra le sue fila circa 300 poliziotti in quiescenza i quali, annualmente, si riuniscono per festeggiare l’appartenenza alla polizia.

L’attaccamento all’Istituzione e il sentirsi parte della grande famiglia della polizia sono tra le motivazioni che accompagnano ogni poliziotto non solo durante gli anni di servizio, ma anche successivamente, quando, in pensione, non si indossa più l’uniforme.

Con questo spirito e con questi profondi sentimenti, i frequentatori del 50esimo corso di formazione per le storiche guardie di pubblica sicurezza che si è tenuto a Bolzano, da sei anni a questa parte, si ritrovano per celebrare la ricorrenza insieme alle autorità e ai loro familiari. La celebrazione è itinerante in tutta Italia proprio per permettere ai partecipanti di festeggiare nella loro regione e città natale e quest’anno il comitato ha scelto per il sesto saduno la città di Pescara. Il questore Luigi Liguori ha accolto in questura i partecipanti che hanno voluto conferire al raduno un momento solenne ricordando tutti i caduti della polizia con la deposizione di una corona nel sacrario, avvenuta alla presenza del viceprefetto Eva Iaione in rappresentanza della locale prefettura. La cerimonia è proseguita nella scuola per il Controllo del Territorio della polizia in via Salara Vecchia, messa a disposizione dal direttore Lorena Di Felice, dove, nel piazzale, si è svolto l’alzabandiera. Subito dopo, è stata celebrata la santa messa officiata dal cappellano della polizia, padre Gianni.

Al termine, il comitato organizzativo ha consegnato le targhe ricordo al viceprefetto Iaione, al questore Liguori, al direttore della scuola di polizia Di Felice e al presidente della sezione Anps di Pescara (associazione nazionale polizia di Stato) Roberto Cutracci. Nel suo discorso, il questore Liguori ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa che denota il profondo senso di appartenenza di chi ha dedicato la propria vita all’Istituzione della polizia e con questa voglia di ritrovarsi, animati da così nobili sentimenti, è un esempio per tutti e conferisce ulteriore prestigio alla polizia. A sua volta, il comitato organizzativo, nella persona di Antonio Rollo che ha prestato servizio per tantissimi anni a Milano, ha ringraziato il questore e il direttore della scuola di polizia per la calorosa accoglienza e l'ospitalità spiegando che la decisione di ritrovarsi in strutture della polizia è stata voluta proprio per rinsaldare il legame e il senso di appartenenza.

Raduno allievi 50esimo corso guardie di pubblica sicurezza

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I frequentatori del 50° corso allievi guardie di pubblica sicurezza si ritrovano nel sesto raduno nazionale [FOTO]

IlPescara è in caricamento