rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Attualità

Villaggio di emergenza per i senza fissa dimora, Pagniello spiega come funzionerà

Sarà composto da 4 tende e aprirà stasera, in un terreno di proprietà del Comune vicino alla Cittadella dell’Accoglienza “Giovanni Paolo II” della Caritas. Ecco che cosa dice il direttore della Caritas diocesana Pescara-Penne

Apre a Pescara un piccolo villaggio di emergenza per i senza fissa dimora. Appuntamento da stasera, in un terreno di proprietà del Comune vicino alla Cittadella dell’Accoglienza “Giovanni Paolo II” della Caritas. Il villaggio, che sarà composto da 4 tende, è stato realizzato grazie a una collaborazione tra Comune, Caritas, Protezione Civile e Cooperativa On the Road. 

Ecco che cosa spiega don Marco Pagniello, direttore della Caritas diocesana Pescara-Penne:

“All’ingresso verrà misurata la temperatura e saranno garantite le misure di sicurezza necessarie sia per gli ospiti che per quanti presteranno servizio. Gli operatori, un paio ogni giorno, saranno supportati dai volontari e dal personale presente presso la Cittadella. Lunedì 30 marzo sarà allestita una quinta tenda che verrà adibita a mensa per consumare i pasti che verranno preparati dalla vicina mensa”.

Inoltre la Caritas Pescara-Penne ha attivato una email (emergenzacovid19@caritaspescara.it) e un nuovo numero (391/7079089) per segnalare le richieste di aiuto e coordinare al meglio gli interventi:

“Dopo i primi giorni di emergenza - prosegue don Pagniello - in cui è stato necessario riorganizzare alcuni servizi, anche in base al rapido evolversi della situazione e alle comunicazioni del governo, stiamo strutturando con maggiore stabilità i vari servizi in stretto contatto con la rete di associazioni del territorio e i Coc comunali”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villaggio di emergenza per i senza fissa dimora, Pagniello spiega come funzionerà

IlPescara è in caricamento