Lunedì, 15 Luglio 2024
Attualità Caramanico terme

A Caramanico Terme torna definitivamente il servizio 118 Abruzzo Soccorso

Non appena sarà possibile verrà inaugurata pubblicamente alla presenza delle autorità la nuova sede che è tornata a essere operativa da qualche giorno

Torna definitivamente a Caramanico Terme il servizio 118 Abruzzo Soccorso.
Da qualche giorno infatti il servizio 118 H12 è tornato ad avere la sua sede nel centro in provincia di Pescara, nei nuovi locali in via Martiri Caramanichesi.

«Dopo tanta fatica per trovare una sede idonea che rispetti tutti i requisiti di legge previsti, finalmente è stata allestita la nuova postazione operativa già da 4 giorni», si legge in un post condiviso dalla pagina Facebook ufficiale del Comune.

«Non appena sarà possibile verrà inaugurata pubblicamente alla presenza delle autorità», fa sapere il sindaco Luigi De Acetis, «per il momento un vivo ringraziamento ai direttori del 118 e del servizio tecnico della Asl di Pescara che si sonno prodigati per arrivare a questa conclusione, lottando contro tanta burocrazia e la mia insistenza». 

«A seguito della nostra interpellanza dell’8 maggio», ricorda il consigliere regionale del Pd, Antonio Blasioli, «da qualche giorno è stato finalmente ripristinato il servizio 118 a Caramanico Terme. La nuova postazione operativa è localizzata in via Martiri Caramanichesi, in un immobile individuato dalla Asl nell’agosto del 2021 e successivamente affittato con regolare contratto il 15 aprile 2022. L’iter è stato piuttosto tortuoso. Il servizio di emergenza venne ufficialmente aperto nell’ottobre 2019, ospitato temporaneamente nell’ex edificio scolastico “San Tommaso”, di proprietà comunale, e infine, a causa della coabitazione forzata con l’associazione culturale che gestiva la struttura, dislocato poco meno di un anno dopo a San Valentino. Ora, dopo una lunga sequela di iniziative da parte di Pd Regionale e del gruppo comunale “Uniti per Caramanico” – senza le quali Caramanico oggi sarebbe ancora priva del 118 -, e 3 anni in cui il servizio è rimasto scoperto nel silenzio dell’amministrazione comunale – nonostante avesse ereditato il servizio finanziato e la disponibilità dei locali - il 118 è stato definitivamente riattivato in locali idonei. Senza dubbio una buona notizia per la comunità dell’intero comprensorio, già fortemente penalizzata dalla chiusura delle Terme, che quest’estate potrà tornare a beneficiare di questo importante servizio. Resta però la macchia di un contratto di locazione già in essere da 12 mesi, in quanto sottoscritto dalla Asl nell’aprile dello scorso anno, che è inutilmente costato 17.500 euro in base al canone annuo concordato. Su questo aspetto abbiamo già chiesto chiarimenti nell’interpellanza presentata dal consigliere Blasioli e intendiamo verificare l’ipotesi di danno erariale».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Caramanico Terme torna definitivamente il servizio 118 Abruzzo Soccorso
IlPescara è in caricamento