menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Spoltore interventi anti Covid-19 per la riapertura delle scuole [FOTO]

I lavori di adeguamento degli spazi e delle aule dei vari plessi sono stati agevolati anche dal finanziamento di 90 mila euro concesso dal Ministero che sarà destinato ad adattamenti per le strutture di Villa Raspa

Interventi anti Covid-19 (Coronavirus) nelle scuole di Spoltore in vista dell'imminente riapertura. 
I lavori di adeguamento degli spazi e delle aule dei vari plessi sono stati agevolati anche dal finanziamento di 90 mila euro concesso dal Ministero che sarà destinato ad adattamenti per le strutture di Villa Raspa.

«È una decisione presa in base a una ricognizione effettuata dall'amministrazione comunale, unitamente alla dirigenza delle scuole», spiega il sindaco Luciano Di Lorito.

Nello specifico saranno sostituite tutte le finestre al piano terra della scuola primaria, e per l'edificio in via Basilea sono in corso i lavori per ospitare un'ottava sezione. «L'aumento degli spazi consentirà di ridurre il numero di bambini nelle singole aule. Fortunatamente la problematica del distanziamento sociale inciderà in maniera limitata sulle nostre scuole, che sono prevalentemente costruite o ristrutturate di recente e dunque potranno ripartire, nella maggior parte dei casi, con dei minimi accorgimenti».

Altri lavori sono stati previsti con fondi comunali per 70 mila euro: si è data priorità al cablaggio necessario per potenziare la rete internet nelle scuole primarie di Villa Raspa, via Di Marzio e Santa Teresa. Si tratta di interventi specifici per le scuole dell'obbligo, sempre nell'ottica delle strategie possibili per contenere la diffusione del virus. «Avere una connessione via cavo garantirà maggiore stabilità a questo servizio», chiarisce l'assessore all'istruzione Roberta Rullo, «che diventerà fondamentale nel caso in cui dovesse tornare l'esigenza di attivare la didattica a distanza». Per la primaria di Santa Teresa, è stato adattato il refettorio creando due spazi indipendenti in grado di ospitare le classi più numerose: un intervento simile ha interessato l'istituto comprensivo "Dante Alighieri", dove sono state create due aule più ampie togliendo dei tramezzi. L'occasione è stata sfruttata anche per lavori di carattere generale: «Nel centro urbano, sono stati risistemati i servizi igienici, a Villa Raspa, è stato risistemato il tetto che soffriva di infiltrazioni, la struttura di Caprara è stata ritinteggiata, con il ripristino della zoccolatura. In tutte le scuole sono poi in corso di sistemazione gli impianti antincendio ed è prevista la sanificazione dei condizionatori d'aria. Questi lavori ci permettono di tornare in presenza, senza doppi turni o adattamenti di orario. Vogliamo a tutti gli effetti un ritorno alla normalità, pur con tutti i limiti imposti dalle normative e dal buonsenso».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Giardino

    Coltivare una lattuga dai suoi scarti: ecco come fare

  • Arredare

    Divano: come scegliere quello giusto senza errori

  • Arredare

    Bagno cieco: cosa serve per renderlo efficiente

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento