menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovo ricorso al Tar dei genitori, la scuola dell'Infanzia potrebbe riaprire lunedì (ma resterà chiusa)

Il presidente del tribunale amministrativo regionale avrebbe sospeso l'ordinanza del sindaco pur rilevando l'importanza di aver contribuito al contenimento del contagio

Le scuole dell'Infanzia a Pescara potrebbero essere riaperte da lunedì a mercoledì ma resteranno chiuse fino a Pasqua (ovvero fino al 6 aprile) nonostante che il nuovo ricorso al Tar (tribunale amministrativo regionale), presentato da un gruppo di genitori contro l'ultima ordinanza firmata dal sindaco Carlo Masci sabato scorso, sarebbe stato accolto. Il primo era stato respinto.
Nella mattinata odierna, mercoledì 24 marzo, era circolata la notizia di un imminente ritorno in classe dei bambini dai 3 ai 5 anni.

Ma così non sarà: da quello che si apprende il presidente del Tar, nel suo provvedimento, dopo aver ribadito la bontà della scelta del primo cittadino di sospendere le attività didattiche in presenza, contribuendo così in modo concreto al contenimento del contagio da Covid-19 (Coronavirus) e della pressione ospedaliera, avrebbe sospeso l'ordinanza sindacale a partire dal 28 marzo allo scopo di riallineare le scuole pescaresi a quelle del resto della regione.
La data del 28 marzo però è stabilita nell'ordinanza numero 18 come data finale per i comuni nei quali sono state decise maggiori restrizioni. Mentre l'ordinanza relativa alla didattica a distanza è la numero 15, con la quale Marsilio prorogava fino al 6 aprile l'ordinanza numero 13 relativa alla sospensione delle attività didattiche nelle scuole dalla Primaria alle Superiori. Ma in base alla decisione del Tar l'ordinanza di sabato scorso sarebbe sospesa e dunque, sulla carta, da lunedì a mercoledì le scuole dell'Infanzia dovrebbero riaprire.  

Ma le scuole dell'Infanzia a Pescara dovrebbero restare chiuse come da ordinanza del sindaco Carlo Masci fino a Pasqua come si apprende dall'amministrazione comunale, nel caso con un nuovo provvedimento del primo cittadino. Dopo le festività pasquali quasi sicuramente a decidere sulle scuole saranno i provvedimenti governativi o quelli regionali. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento