rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Scuola, l'appello di Frascari (Snals) a Marsilio: "Si torni alla didattica a distanza per almeno un mese"

Il segretario regionale del sindacato Snals, Carlo Frascari, chiede di ritardare il ritorno alle lezioni in presenza

«Si torni alla didattica a distanza per almeno un mese».
Questo l'appello che lancia Carlo Frascari, segretario regionale del sindacato Snals, al presidente della giunta regionale abruzzese, Marco Marsilio.

La richiesta è quella di ritardare le lezioni in presenza visto l'aumento netto dei contagi da Covid-19 che si è verificato nelle ultime settimane.

«Non c’è più tempo da perdere», dice Frascari, «per evitare che la situazione scolastica precipiti, bisogna fermarsi e, anche, subito. La ripresa delle attività didattiche, con questo livello di contagi, rischia di diventare esplosiva. Rientrare in classe adesso significa aprire la porta al virus ed agevolarlo nel suo perverso e pernicioso obiettivo di far ammalare tutti, come hanno insegnato le precedenti ondate». 

Poi Frascari aggiunge: «È un appello urgente per la situazione pandemica nelle scuole. Egregio presidente, siamo tutti consapevoli che, la veloce diffusione in atto nella nostra regione dei contagi da Covid-19, non potrà essere frenata con le soluzioni che il Governo ha previsto per la scuola con il decreto del 5 gennaio. Davanti a procedure di difficile attuazione, e che rischiano di gettare nel caos gli istituti, riteniamo necessario un differimento della ripresa in presenza delle lezioni, almeno per il primo ciclo scolastico maggiormente esposto all’infezione a causa della bassa percentuale di vaccinati in quella fascia di età. La didattica a distanza non è certo la soluzione del problema, che non è stato affrontato, in questi due anni, con opportuni interventi organizzativi e strutturali nelle scuole. Ma questa modalità didattica potrebbe consentire di attuare una massiccia campagna di screening e di procedere nella vaccinazione dei bambini e ragazzi. Le chiediamo pertanto in ragione della straordinaria situazione di emergenza, di stabilire una ripresa delle lezioni con la modalità a distanza per un periodo di almeno 4 settimane».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scuola, l'appello di Frascari (Snals) a Marsilio: "Si torni alla didattica a distanza per almeno un mese"

IlPescara è in caricamento