menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scritte intimidatorie verso i residenti e contro le forze dell'ordine in piazza dei Grue [FOTO]

A denunciare nuovamente un problema di ordine pubblico nella zona è Armando Foschi, presidente della commissione comunale Sicurezza

Non solo gli atti vandalici di qualche giorno fa adesso anche delle scritte sulla pavimentazione intimidatorie nei confronti dei residenti e contro gli appartenenti alle forze dell'ordine in piazza dei Grue a Pescara.
A denunciare nuovamente un problema di ordine pubblico nella zona è Armando Foschi, presidente della commissione comunale Sicurezza. 

Questo quanto riferisce Foschi: «Torna pericolosamente ad alzarsi l’asticella dell’emergenza ordine pubblico in piazza dei Grue e Largo Baiocchi dove, dopo i danneggiamenti al patrimonio pubblico, sono arrivate le scritte offensive nei confronti delle forze dell’ordine e di alcuni residenti. Non solo: ieri sera alcuni balordi con i motorini accesi hanno cominciato a girare a folle velocità tra i vicoletti delle case, costringendo gli abitanti a chiudersi in casa, urlando il nome di alcuni componenti del Comitato di protesta del quartiere e intimandogli di "andare via dalla zona". Allertate le forze di polizia, purtroppo il passaggio delle pattuglie ha avuto l’unico effetto di mettere in fuga il gruppetto, tornato non appena le volanti si sono allontanate, ricominciando con le offese. È evidente che la situazione, dopo un periodo di calma relativa, rischia di sfuggire di mano e urge un intervento immediato delle Istituzioni, a partire dal comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza».

I residenti sono in stato di allarme per quanto accaduto nelle ultime ore. «Ieri sera, a fine ora di cena», racconta ancora Foschi, «mentre i residenti di largo Baiocchi, dinanzi a piazza dei Grue, si attardavano nei piccoli giardini pertinenziali alle loro abitazioni, e opportunamente recintati, con le famiglie per combattere la calura estiva, hanno iniziato a sentire sempre più vicino il rumore dei motorini che iniziavano a sfrecciare tra i vicoletti del borgo, facendo sgasare volutamente le marmitte a ridosso delle abitazioni con la volontà dichiarata di disturbare. Poco dopo, al passaggio a razzo degli scooter si sono aggiunte le urla e le intimidazioni rivolte agli stessi residenti, concentrandosi in particolare con un singolo cittadino, componente e capofila del comitato di protesta per la vivibilità del quartiere, lo stesso peraltro al quale, già in occasione della prima seduta di commissione dedicata al "caso" piazza dei Grue si era ritrovato con l’auto danneggiata, ricoperta di graffiti scolpiti nella carrozzeria metallica, e gli specchietti retrovisori spezzati. Ieri sera, urlando apertamente il suo nome, gli hanno intimato di "andare via, lasciare il quartiere" se voleva evitare altri guai».

Foto scritte in piazza dei Grue1-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Giardino

    Coltivare una lattuga dai suoi scarti: ecco come fare

  • Arredare

    Divano: come scegliere quello giusto senza errori

  • Arredare

    Bagno cieco: cosa serve per renderlo efficiente

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento