rotate-mobile
Attualità Torre de' passeri

L'associazione "Salviamo l'Orso" sul cervo investito lungo l'autostrada A25: "È il quarto in due mesi"

L'associazione attacca Strada dei Parchi a causa dei numerosi incidenti avvenuti negli ultimi mesi che hanno coinvolto cervi ed animali selvatici

Quattro cervi uccisi in autostrada a causa di incidenti stradali lungo le autostrade A24e A25. La denuncia e l'allarme è stato lanciato dall'associazione "Salviamo l'Orso" che chiede l'installazione di barriere adeguate dopo l'incidente avvenuto nei giorni scorsi lungo l'A25 fra i caselli di Bussi - Popoli e Torre de' Passeri. L'animale di circa 150 chili di peso, è stato investito e come spiega l'associazione da aprile Strada dei Parchi aveva annunciato i lavori di installazione delle barriere per tutelare automobilisti e fauna selvatica.

"Dopo aver negato per anni l'evidenza della strage di fauna selvatica e dei pericoli gravissimi a cui erano esposti gli utenti, la concessionaria (posseduta dalla Toto Holding Spa) dallo scorso aprile ha cambiato tattica. L'attraversamento accertato dell'orsa Amarena e dei suoi orsacchiotti del tratto all'altezza di Pescina lo scorso aprile, dapprima negato senza vergogna e poi ammesso e l'investimento fatale nello stesso tratto un mese fa di un giovane orso, hanno provocato il "tardivo ravvedimento" dei dirigenti di strada dei Parchi. Adesso ,senza provare la minima vergogna per quello che non hanno fatto negli ultimi 10 anni, e per le dichiarazioni che tentavano di smentire e nascondere la gravità della situazione che noi andavamo denunciando, si proclamano preoccupati della situazione e lamentano il ritardo dell'arrivo di risorse finanziarie dal Governo, loro che gestiscono l'autostrada con i pedaggi piu alti d'Italia"

L'associazione spiega che la concessionaria non riesce con le proprie barriere a fermare nemmeno cani e vacche che trovano varchi aperti sul tratto autostradale di competenza, costringendo Pnalm ad installare recinti elettrificati lungo le recinzioni usurate nei tratti più critici:

"Ebbene dopo 8 mesi chiediamo al Parco, che non ne ha responsabilità diretta ma che aveva dato credito alle promesse del gestore autostradale, quando è previsto l'inizio dei lavori? Direttore e presidente si fidano ancora degli annunci di Strada dei Parchi che non si traducono mai in fatti concreti? Cosa ne pensano prefettura , Regione, Mite e ministero delle Infrastrutture ? Per quanto ancora dovremo continuare a percorrere l'autostrada sfidando la sorte e contando le carcasse ai bordi delle due carreggiate?".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'associazione "Salviamo l'Orso" sul cervo investito lungo l'autostrada A25: "È il quarto in due mesi"

IlPescara è in caricamento