rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità

Aveva salvato un ragazzino in mare: arriva il riconoscimento per il bagnino Matteo Carifa

Al giovane è stato consegnato un attestato "per il grande spirito eroico e lo spiccato senso del dovere civico". Una settimana fa aveva messo al sicuro un 13enne in uno stabilimento balneare

Un attestato di ringraziamento “per il grande spirito eroico e lo spiccato senso del dovere civico” è stato consegnato questa mattina dal sindaco di San Giovanni Teatino, Giorgio Di Clemente, a nome dell’amministrazione comunale, a Matteo Carifa, giovanissimo assistente bagnanti brevettato Fisa del posto, per aver salvato un ragazzo di 13 anni in mare. Lo riporta Chieti Today.

Il fatto risale alla scorsa settimana, nelle acque antistanti lo stabilimento balneare "Coralba", sul lungomare sud di Pescara al confine con Francavilla al Mare, dove un minore stava nuotando a largo quando ha accusato un cedimento fisico, cercando di chiedere aiuto. Matteo lo ha notato subito e ha richiamato l'attenzione anche del suo vicino di postazione per attivare immediatamente il soccorso.

Con il pattino, i due bagnini hanno raggiunto il ragazzino in difficoltà e lo hanno messo in salvo. “Un gesto di grande coraggio e di immenso senso civico che andava subito riconosciuto. Come primo cittadino desidero ringraziare questo giovane eroe ed angelo del mare, Matteo, a nome di tutta la cittadinanza. Chiunque salva una sola vita, salva il mondo intero”, ha commentato Di Clemente. Con Matteo Carifa oggi in municipio c’erano anche i suoi genitori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aveva salvato un ragazzino in mare: arriva il riconoscimento per il bagnino Matteo Carifa

IlPescara è in caricamento