rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Attualità

Cicalò e Serpente, infermiere neo-pensionate dal grande cuore: il loro saluto è una donazione di 1.250 euro alla Lilt

L'omaggio della Asl alle due ormai ex dipendenti che in occasione della piccola festa di commiato, hanno chiesto ad amici e parenti di partecipare alla raccolta per sostenere la sezione pescarese dell'associazione

Un saluto speciale quello delle infermiere Rita Cicalò e Antonella Serpente. In occasione della piccola festa organizzata dai colleghi della Asl per salutarle amici e colleghi sono stati invitati a fare una libera donazione per la Lilt (Lega italiana per la lotta dei tumori) di Pescara riuscendo a raccogliere 1.250 euro. Lo rende noto la stessa azienda sanitaria che a loro dedica un post di saluto sulla sua pagina facebook.

La Cicalò è stata per 40 anni nella Asl di Pescara in qualità di infermiere e coordinatrice infermieristica nelle unità operative di medicina, Utic, cardiologia, servizio infermieristico, neurochirurgia, polo didattico e servizio vaccini. È stata anche docente al Corso di Laurea per Infermiere. La Serpente è invece stata infermiere referente del team vax domiciliare anti covid-19. Nella sua carriera professionale ho svolto il ruolo di infermiera, coordinatrice infermieristica, clinical & program coordinator e coordinatrice dei servizi alla persona. Parallelamente ha fatto parte del Comitato per le infezioni ospedaliere (Cio) e ha avuto incarichi di docenza al corso di laurea per infermiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cicalò e Serpente, infermiere neo-pensionate dal grande cuore: il loro saluto è una donazione di 1.250 euro alla Lilt

IlPescara è in caricamento