Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità Colli / Via di Sotto

"La legge vieta le manifestazioni dinamiche": salta la protesta in via di Sotto

Era prevista oggi, 1° aprile, alle ore 18 per chiedere a gran voce l'innalzamento a 50 km/h del limite di velocità lungo la strada e l'eliminazione dell'autovelox lì presente

Salta la protesta in via di Sotto prevista oggi, 1° aprile, alle ore 18. Secondo le norme attualmente in vigore (nello specifico, il Dpcm per il contrasto alla diffusione del Covid) non sono consentite le manifestazioni dinamiche. Ciò vale anche se i manifestanti sarebbero stati tutti in macchina. L'obiettivo della mobilitazione era di chiedere a gran voce l'innalzamento a 50 km/h del limite di velocità lungo la strada e l'eliminazione dell'autovelox lì presente

Questo ciò che afferma l'organizzatore Franco Pietrantonio: "Oggi avremmo voluto fare una manifestazione pacifica e senza rischi legati alla pandemia: avremmo voluto fare un corteo lento per via di Sotto per chiedere ascolto e dare forza alla raccolta di firme attualmente attiva nel quartiere. Purtroppo la normativa anti Covid vieta esplicitamente le manifestazioni dinamiche (anche se ognuno è seduto nella sua autovettura) e avremmo potuto manifestare solamente in forma statica. Avremmo potuto manifestare nel piazzale Nilde Iotti, grazie all'autorizzazione che il Questore ci ha dato. Abbiamo chiesto un'autorizzazione al sindaco per occupare la piazza oggi pomeriggio, e siamo certi che avrebbe dato il suo consenso, che ad ora non è ancora giunto. Tuttavia abbiamo riflettuto a lungo e riteniamo che una manifestazione statica faccia perdere di incisività il messaggio che volevamo mandare. Abbiamo ricevuto tantissime adesioni, ma siamo convinti che sia meglio annullare la manifestazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La legge vieta le manifestazioni dinamiche": salta la protesta in via di Sotto

IlPescara è in caricamento