Attualità Montesilvano

Saline inquinato: Maragno convoca un tavolo tecnico

Un tavolo che ha coinvolto gli operatori turistici e i rappresentanti di Nuovo Saline Onlus per affrontare seriamente e in maniera definitiva il problema degli scarichi abusivi

Montesilvano, stante ai dati pervenuti, è la località balneare abruzzese con il maggior numero di presenze turistiche. Tutto questo senza sventolare bandiere blu o riconoscimenti simili. Eppure il paradosso vuole che nel mare di Montesilvano sfocia uno dei fiumi più inquinati d'Italia. Quel Saline che continua ad essere il bacino di congiunzione di numerosi scarichi e condotte di sversamento che mettono a repentaglio la purezza delle acque fluviali e marine e, di conseguenza, la salute dei bagnanti.

SALINE SHOCK, MIGLIAIA DI CEFALI MORTI

Un problema che è riemerso negli ultimi giorni dopo la scoperta fatta dall'associazione Nuovo Saline Onlus in merito ad una morìa di pesci causata da liquami riversati abusivamente. Nel corso di una riunione tecnica voluta dal sindaco Maragno si è discusso, unitamente agli albergatori della città,  per mettere in atto tutte le soluzioni possibili per arginare il fenomeno. Saranno incentivati i controlli lungo tutta l'asta fluviale e far eseguire agli organi competenti uno screening sulle condizioni del Saline e sulla qualità delle acque, partendo dalla sorgente fino alla foce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saline inquinato: Maragno convoca un tavolo tecnico

IlPescara è in caricamento