rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità Riviera Sud

Riviera sud: ripartono i lavori per la riqualificazione

L'amministrazione comunale ha fatto sapere che i lavori per il secondo lotto di riqualificazione della riviera sud inizieranno ad ottobre. A breve invece ripartirà il cantiere del primo lotto

Tutto pronto per far ripartire i cantieri lungo la riviera sud, per il progetto di riqualificazione avviato dall'amministrazione comunale. L'assessore e vicesindaco Blasioli ha fatto sapere che i lavori per il secondo lotto, che interesserà la zona da via Figlia di Iorio fino a Piazzale Le Laudi, sono stati aggiudicati ed il cantiere sarà aperto ad ottobre. A breve invece, per l'inizio di settembre, ripterà il cantiere del primo lotto, con la posa del marmo di carrara sui marciapiedi. Ricordiamo che le lastre sono state prelevate dalla facciata del Tribunale a causa di problemi di stabilità.

Blasioli poi ha spiegato:

Dal punto di vista delle sistemazioni stradali del lungomare sud(carrabili, ciclabili e pedonali), da cui non salterà nessun posto auto, lo spostamento della carreggiata stradale transitabile dalle auto lato monte sul tratto di via Papa Giovanni XXIII, che consente l’ampliamento dello spazio per la “passeggiata” pedonale del lungomare e il prolungamento della pista ciclabile. L’attuale marciapiede di 5,50 m. passerà a 11 metri comprendendo anche la ciclabile. La passeggiata lato mare diverrà quindi della stessa ampiezza di quella precedente e sarà una meraviglia.

La realizzazione del percorso pedonaletratto via Papa Giovanni XXIII in uno spazio largo oltre 7 metri in cui sono collocate siepi e comode (nonché robuste) sedute con vista mare; la pista ciclabile (con pavimentazione drenante color rosso mattone come nel tratto già realizzato) è attrezzata con ampi spazi per il parcheggio delle bici (posizionate tra le aiuole e siepi adiacenti la ciclovia, in modo da non intralciare ciclisti e pedoni); i parcheggi per automezzi e motocicli, adiacenti la carreggiata stradale (in cui la velocità massima consentita è di 30 km/h), sono pavimentati con calcestruzzo drenante e delimitati con canali di scorrimento per acque piovane. L’attraversamento della pista ciclabile lato monte, in corrispondenza dell’incrocio con via De Titta, e la sua riconnessione con il tracciato ciclabile già realizzato dalla Provincia di Pescara sul marciapiede di via De Nardis e parte della ciclovia adriatica regionale.

Importanti novità anche sul fronte delle aree verdi e della Riserva Naturale, con una nuova pineta aperta al pubblico fronte mare  dove ci sarà un percorso in terra naturale con aiuole a prato.

"In questo tratto si ricreerà l’habitat tipico della macchia mediterranea; le aiuole conterranno, oltre le specie arboree (Pino d’Aleppo, Leccio, Frassino, ecc.), quelle arbustive tipiche della macchia (Rosa Cavallina, Laurotino, Pungitopo, Mirto, Fillirea, Corbezzolo, ecc.) ed erbacee tipiche delle depressioni infradunali (Giunchi, Falasco, Canna di Ravenna, ecc.). In quest’area è previsto un piccolo stagno per migliorare il grado di umidità del terreno; le specie erbacee saranno reperite prevalentemente nei loro siti di crescita (anche nella Riserva Dannunziana), vista la loro scarsità sul mercato floro-vivaistico.

Per ogni settore sono previsti piccoli totem con tabelle esplicative didattiche delle tipologie vegetazionali rappresentate. Prevista inoltre la realizzazione, sul tratto di spiaggia libera demaniale prospicente, di un “giardino dunale” funzionale allo sviluppo della Riserva, oltre che un elemento tipico del luogo e dell’originario paesaggio costiero; le aiuole dunali saranno delimitate e protette da fascinate in legno di acacia nelle quali sistemare cumuli di sabbia; nelle dune fissate (più lontane dal mare) saranno messi a dimora arbusti radicati e talee di specie legnose autoctone con capacità di propagazione vegetativa; progressivamente verso mare, nelle dune mobili ed embrionali, saranno impiantate specie erbacee, prelevando rizomi, stoloni e cespi da altre riserve o dune esistenti

In tutto, spiega Blasioli, ci saranno 100 nuove piantumazioni di alberi, 260 arbusti e oltre 800 specie erbacee.  Per quanto riguarda le opere di si prevede la messa in opera di 50 parcheggi per bici, 32 panchine (per 50/70 posti a sedere), 20 cestini portarifiuti, 10 totem esplicativi sulla vegetazione presente, oltre ai giochi per bambini da collocare pineta (altalene, casetta e tunnel in legno).

NUOVA STRADA LUNGO LA RIVIERA SUD

La pubblica illuminazionepassa da una dotazione di 17 lampioni (da sostituire), a circa 70 nuovi punti luce (15 stradali, 19 per percorsi ciclopedonali e 35 per giardini e viali pedonali).

rivierona-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riviera sud: ripartono i lavori per la riqualificazione

IlPescara è in caricamento