rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Attualità

Gli abruzzesi amano il risparmio con Poste italiane: un milione di libretti postali e 1,280 milioni di buoni fruttiferi

Poste italiane ha diffuso i dati relativi al risparmio postale degli abruzzesi, con i numeri relativi alle singole province

In Abruzzo gli utenti amano le soluzioni postali per il risparmio. Lo ha fatto sapere Poste Italiane, che ha diffuso i dati relativi all'utilizzo dei libretti postali e dei buoni fruttiferi divisi per singola provincia. A livello regionale risultano attivi 992mila libretti di risparmio e sottoscritti 1 milione e 281mila buoni fruttiferi postali In media, ogni quattro abitanti ci sono tre libretti di risparmio e più di un buono fruttifero. Una statistica che conferma l’Abruzzo ai primi posti in Italia nel rapporto tra abitanti e i due prodotti del risparmio postale.  

A livello provinciale dominano Chieti e L'Aquila: nella provincia teatina, su una popolazione di 375mila abitanti sono attivi 303mila libretti (81%) e sottoscritti 610mila buoni postali (162%). Nell’Aquilano, per i circa 291mila residenti sono attivi 243mila libretti (84%) e sottoscritti 441mila buoni postali (152%). Nel Pescarese, per i circa 314mila residenti sono attivi 239mila libretti (76%) e sottoscritti 352mila buoni postali (112%). Nel Teramano, su una popolazione di 301mila abitanti, ci sono 208mila libretti (69%) e 328mila buoni postali (109%). Poste ricorda che sia i libretti di risparmio che i buoni fruttiferi postali sono garantiti dallo Stato, sono esenti da costi, salvo gli oneri fiscali; i buoni sono, inoltre, esenti da imposta di successione e soggetti ad una tassazione agevolata del 12,50% sugli interessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli abruzzesi amano il risparmio con Poste italiane: un milione di libretti postali e 1,280 milioni di buoni fruttiferi

IlPescara è in caricamento