Tempi brevi per il risarcimento da 10 milioni per i parenti delle vittime di Rigopiano: l'iter vicino alla conclusione

Da tempo i familiari delle vittime di Rigopiano protestavano per il blocco dell'iter che prevede un risarcimento per la morte delle 29 persone decedute all'interno dell'hotel nel gennaio 2017

È in dirittura d'arrivo l'iter per l'erogazione del risarcimento danni ai parenti delle vittime di Rigopiano. La somma stanziata dal governo, quando era ministro dell'interno Salvini, è pari a 10 milioni di euro. Da tempo si attendeva lo sblocco delle procedure burocratiche per arrivare all'effettiva liquidazione delle cifre destinati ai parenti delle 29 persone morte per il crollo dell'hotel Rigopiano il 18 gennaio 2017.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sindaci dei comuni di residenza delle vittime e parenti, a breve riceveranno una missiva della presidenza del consiglio dei ministri con il protocollo per i criteri di elargizione delle risorse a disposizione. I parametri da seguire erano già stati concordati con i sindaci da parte del Governo per occuparsi della questione della divisione dei fondi alle rispettive famiglie e congiunti dei deceduti. Sul fronte dei procedimenti giudiziari per le responsabilità penali, attualmente è fissata al 10 luglio la prossima udienza anche se rischia di essere nuovamente spostata per la mancanza di un'aula idonea ad ospitare tutte le persone coinvolte per le norme anticontagio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo l'asse attrezzato, auto si ribalta e prende fuoco: tamponamento tra altre 4, ferite 6 persone [FOTO]

  • Gechi in casa: cosa fare e perché segnalarli al Wwf Abruzzo

  • Bambina di 6 anni con il nervo ottico infiammato ha bisogno urgente di una risonanza, ma manca il saturimetro amagnetico

  • Buoni fruttiferi postali prescritti, donna di Pescara recupera 8 mila euro: la decisione dell'arbitro bancario finanziario

  • Tre nuovi casi di Covid a Silvi: fra loro un'insegnante di una scuola di Montesilvano

  • Pochi minuti e il cielo diventa scuro sopra Pescara, e viene giù il temporale [FOTO-VIDEO]

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento