Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

Ospedale Covid e rimozione dell'amianto, la Asl: "Nessun rischio per l’incolumità pubblica"

La direzione dell'azienda sanitaria risponde al vice presidente del consiglio regionale Pettinari (M5S), spiegando che "la situazione segnalata è nota da alcuni anni ed è sotto controllo"

A proposito della rimozione dell'amianto sull'ospedale Covid, la Asl di Pescara risponde al vice presidente del consiglio regionale Pettinari (M5S), spiegando che "la situazione segnalata è nota da alcuni anni ed è sotto controllo". La direzione dell'azienda sanitaria, in particolare, precisa che non c'è "nessun rischio per l’incolumità pubblica":

"Il rivestimento esterno della Palazzina C , conosciuta come “ex Ivap”, è costituito da pannellature al cui interno è contenuto amianto, del tipo crisotilo. Come accertato in più occasioni, trattasi di materiale opportunatamente confinato (tecnicamente incapsulato) e pertanto non costituisce pericolo per l’ambiente e le persone. Come prevede la legge, fino a quando non sarà rimosso, la Asl ha stilato ed esegue (!) uno specifico programma di monitoraggio e custodia ai fini del controllo e la vigilanza sull’amianto".

E ancora: "Si ribadisce che i lavori per la realizzazione del Covid Hospital non hanno interessato le pareti esterne dell’edificio: si sono dovuti rimuovere solamente alcuni pannelli esterni per far passare le tubazioni di scarico e le relative operazioni sono avvenute nel rispetto delle procedure previste dalla legge e con l’autorizzazione del Dipartimento di Prevenzione della Asl".

L’Asl si è già attivata "per il reperimento di finanziamenti per la rimozione dell’amianto dalle pannellature esterne dell’edificio “ex Ivap”, anche al fine di migliorare le prestazioni energetiche del fabbricato con risparmi rilevanti e ottenere miglioramento sismico, di cui è stato già redatto il progetto di fattibilità tecnica ed economica che comporterà un impegno di spesa di 5.064.800 euro, di cui 464.800 euro proprio relativi ai lavori di rimozione e smaltimento amianto".

Ottenuti tali finanziamenti, la Asl provvederà a "eseguire la rimozione globale dell’amianto dalla facciata dell’edificio, rimozione che potrà essere operata in piena sicurezza per gli utenti e gli operatori, trattandosi di operazioni che si svolgeranno all’esterno del fabbricato a cura di ditte specializzate".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Covid e rimozione dell'amianto, la Asl: "Nessun rischio per l’incolumità pubblica"

IlPescara è in caricamento