Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità

"Rigopianto", a due anni dalla tragedia la rivisitazione dell'illustrazione di Graziano Fabrizi

A due anni dalla prima pubblicazione, l'autore ripropone l'illustrazione che nacque come risposta alla vignetta pubblicata dal giornale satirico Charlie Hebdo

Una rivisitazione dell'illustrazione "Rigopianto", che l'autore Graziano Fabrizi realizzò come risposta alla vignetta satirica pubblicata dal giornale francese Charlie Hebdo. A due anni di distanza da quella tragica vicenda, a seguito degli ultimi sviluppi delle indagini sul crollo dell'Hotel Rigopiano, Fabrizi la ripropone e spiega le ragioni di una nuova pubblicazione, ricordando come la prima versione comparve nell'anniversario del primo anno della tragedia:

Un grido di rabbia e speranza mentre i soccorritori lavoravano incessantemente. Cresceva l’attesa, nelle sale d'attesa delll'ospedale civile di Pescara, cresceva l’ansia con essa la rabbia e la delusione. Si vivevano quei momenti nella confusione, notizie e poi smentite. Il dramma e la commozione raccontavano dell’ennesima tragedia della nostra Regione. 

Oggi, quasi a due anni dal quel tragico 18 gennaio 2017, Rigopianto torna al grido “non molliamo un cazzo ma riferendosi alla ricerca della verità". Verità che mai coprirà il dolore ma renderà giustizia alle vittime e alle loro famiglie, quelle morte dentro, un attimo dopo, scavate nell’animo, segnate dal dolore, per sempre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Rigopianto", a due anni dalla tragedia la rivisitazione dell'illustrazione di Graziano Fabrizi

IlPescara è in caricamento