menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terzo anniversario di Rigopiano, il Ministro Bonafede: "Lo Stato chiede scusa ai familiari delle vittime"

Il Ministro della Giustizia è intervenuto per la cerimonia in corso al palazzetto dello sport di Penne in occasione dei tre anni dal crollo dell'hotel Rigopiano

Il Ministro Bonafede è arrivato al palazzetto dello sport di Penne dove è in corso la commemorazione per il terzo anniversario dal crollo dell'hotel Rigopiano, che costò la vita a 29 persone. Il ministro è intervenuto sottolineando come il suo compito e quello di tutti coloro che guidano le istituzioni è quello di far approvare ed applicare leggi che possano impedire il ripetersi di tragedie come quella avvenuta il 18 luglio 2017, sottolineando come lo Stato è vicino ai parenti delle vittime e lo sarà sempre per riuscire ad ottenere giustizia anche se la verità non riporterà i vita tutti coloro che sono morti nel crollo della struttura.

TERZO ANNIVERSARIO DELLA TRAGEDIA DI RIGOPIANO

"Lo Stato deve sentire un dovere morale ed istituzionale per trovare la verità. Oggi è un giorno in cui rappresento uno Stato che dev'essere qui in silenzio, che chiederà scusa ogni volta che ci sarà per non aver avuto la capacità di difendere e proteggere i loro familiari"

Anche i genitori di Alessandro Riccetti, receptionist di Terni morto a 33 anni nel crollo dell'Hotel Rigopiano, questa mattina hanno chiesto che i riflettori vengano lasciati accesi sulla vicenda per arrivare ad ad avere giustizia: Presenti la madrea Antonella Maria, gli zii ed i cugini di Alessandro oltre all'assessore alle politiche sociali di Terni Ceccotti. Irene Riccetti, cugina della vittima:

"La recente archiviazione del procedimento nei confronti di 22 indagati nell'inchiesta ha provocato in noi rabbia e dispiacere. Tutti dovrebbero sapere cosa fa, o in questo caso non fa, lo Stato italiano. Ma siamo fiduciosi che il procedimento principale possa proseguire in modo spedito e permettere che venga fatta giustizia. La nostra battaglia proseguirà fino all'ultimo"

Alle 16,49 nel palazzetto dello sport di Penne il suono delle trombe ed un momento musicale hanno ricordato il momento esatto in cui la valanga travolse la struttura spazzandola via.  Allo stesso orario è stato scoperto un pannello gigante raffigurante i volti delle vittime.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento