rotate-mobile
Attualità

Raccolta differenziata: entro il 2023 il porta a porta sarà attivo in tutta la città

Ad annunciarlo l'assessore comunale alle politiche ambientali Isabella Del Trecco: nel 2022 sarà attiva in tutto il centro per poi estendersi a tutta la città, l'obiettivo è il decoro e "Sensibilizzare cittadini pescaresi e non al rispetto delle regole"

“Entro il 2022 in centro ed entro il 2023 tutta la città vedranno l'eliminazione di tutti i cassoni stradali per avviare una raccolta puntuale e differenziata delle utenze domestiche e della attività food e non food che sono state già tutte censite”. Lo annuncia l'assessore alle politiche ambientali Isabella Del Trecco commentando l'attività svolta per contrastare il fenomeno dei “furbetti” dei rifiuti che nel solo 2021 ha portato a sanzioni per quasi 107 mila euro e nei primi tre mesi del 2022 a già oltre 50mila euro di multe. Un fenomeno cresciuto, sottolinea Del Trecco, con l'aumento dei sistemi di raccolta porta a porta anche nei Comuni limitrofi con tante persone e ditte che da Spoltore, San Giovanni Teatino e Francavilla al Mare che arrivano soprattutto nella zona di Porta Nuova, a Pescara, per gettare tutto nell'indifferenziato.

Un'attività di controllo quella possibile grazie ai sistemi di videosorveglianza, la polizia municipale e i quattro ausiliari di Ambiente spa che, sottolinea Del Trecco, non vuole essere di mera repressione “nel controllare e verificare quei comportamenti incivili che cittadini del posto e non solo hanno avuto”, ma che rientra anche “in un discorso di sensibilizzazione verso chi viola le regole qui e nei Comuni limitrofi perché assumano un comportamento a favore del decoro anche nel rispetto di quei cittadini che, e sono la maggioranza, si comportano in modo corretto”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata: entro il 2023 il porta a porta sarà attivo in tutta la città

IlPescara è in caricamento