menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Pescara 30 ricoveri al giorno per Covid, anche 30enni gravi: Albani lancia l'allarme

Il referente regionale per le emergenze e direttore del pronto soccorso, interpellato dall'Ansa, sottolinea che la nostra città "sta vivendo il momento più delicato dall'inizio della pandemia" e aggiunge: "Ci aspettiamo un ulteriore peggioramento"

A Pescara si registrano 30 ricoveri al giorno per Covid, anche 30enni e 40enni con sintomi acuti. E adesso il dottor Albani, referente regionale per le emergenze e direttore del pronto soccorso, lancia l'allarme. Interpellato dall'Ansa, sottolinea che la nostra città "sta vivendo il momento più delicato dall'inizio della pandemia" e aggiunge: "Ci aspettiamo un ulteriore peggioramento".

"Stiamo vedendo gli effetti dei comportamenti sbagliati della scorsa settimana e dei giorni precedenti - afferma Albani - La zona gialla non deve essere vista come un 'liberi tutti'. Se ci si comporta nel modo adeguato, si tratta di misure che consentono all'economia di reggere, ma è fondamentale il rispetto delle regole. Invece abbiamo assistito a scene assurde e oggi ne vediamo gli effetti".

In affanno tutta la catena di gestione dell'emergenza, dal 118 al pronto soccorso, fino al Covid Hospital che è al completo: decine i pazienti già trasferiti in altri ospedali, soprattutto all'Aquila. I posti che si liberano con le dimissioni e i decessi non sono sufficienti ad accogliere i nuovi pazienti. La situazione è talmente critica che molte persone attendono in pronto soccorso anche più di un giorno prima di poter essere ricoverate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Masci piange Antonio Cremonese: "Una persona leale"

  • Cronaca

    Ruba due barattoli pieni di monete, arrestato in flagranza

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento