L'Aca annuncia ricorso al Tar contro la multa da 312 mila euro dell'autorità garante della concorrenza e del mercato

L'azienda comprensoriale acquedottistica presenterà ricorso al tribunale amministrativo del Lazio

L'Aca annuncia la presentazione di un ricorso al Tar del Lazio contro la multa da 312 mila euro comminata dall'autorità garante della concorrenza e del mercato.
La sanzione è stata decisa per pratiche commerciali scorrette dopo l'istanza presentata da un utente. 

L'azienda, come riferisce l'Ansa Abruzzo, fa sapere che «l'Agcm ha ritenuto di censurare l'iniziativa assunta nell'anno 2018, dal consiglio di amministrazione in carica al tempo, e consistita nell'attivazione di una copertura assicurativa per le perdite occulte subite dai consumatori. Valutato il contenuto complessivo del provvedimento, Aca spa ritiene di dover avversare la decisione dell'Agcm nelle sedi preposte e di rimettere alla valutazione dell'autorità giurisdizionale la correttezza e legittimità dello stesso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento