menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricercatori della d'Annunzio nel gruppo che ha ideato uno strumento per misurare la sensibilità

Le dottoresse Francesca Lionetti e Maria Spinelli, insieme al professor Mirco Fasolo del dipartimento di neuroscienze, imaging e scienze Cliniche, hanno contribuito alla creazione di un sito Internet che raccoglie materiale informativo

Ci sono anche alcuni ricercatori dell’università d’Annunzio nel gruppo che ha ideato uno strumento per misurare la sensibilità. Le dottoresse Francesca Lionetti e Maria Spinelli, insieme al professor Mirco Fasolo del dipartimento di neuroscienze, imaging e scienze Cliniche, hanno infatti contribuito alla creazione di un sito Internet che raccoglie materiale informativo con applicazioni cliniche e di ricerca sulla Environmental Sensitivity.

"Molti studi - spiegano i ricercatori - hanno mostrato come alcune persone siano più sensibili rispetto ad altre. Conoscere e comprendere quanto si sia sensibili può essere importante per fronteggiare al meglio differenti situazioni, incluso eventi stressanti. A questo proposito stiamo studiando come persone differentemente sensibili stanno affrontando il difficile momento storico che stiamo vivendo, la pandemia Covid-19".

Il lavoro di ricerca, finanziato dalla Jacobs Foundation, è stato progettato e viene svolto in collaborazione con ricercatori della Queen Mary University of London, dell’università di Denver e dell’università di Albany. Il sito web è consultabile in italiano e in inglese. Una volta completato il questionario, il partecipante riceverà una risposta automatica con il proprio risultato che indica dove la persona si pone lungo il continuum della sensibilità, e cosa questo significa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento