Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

Riapertura scuole, il sindacato Snals: "Emergenza alunni, in Abruzzo 1.500 iscritti in meno"

Il segretario regionale Frascati evidenzia come la situazione della scuola abruzzese sia critica, evidenziando vecchi e nuovi problemi

Con la riapertura delle scuole, anche in Abruzzo tornano in evidenza i molti problemi presenti nel sistema scolastico, a partire dal calo sensibile degli alunni. A parlare è il segretario regionale dello Snals Abruzzo, il principale sindacato dei lavoratori della scuola. Frascari infatti numeri alla mano, mostra come nell'anno scolastico appena iniziato ci siano state 1.500 iscrizioni in meno, un trend negativo che va avanti ormai da 10 anni.

Per questo, e per molti altri problemi organizzativi e strutturali, va riformato in modo radicale ed efficiente il sistema per venire incontro alle inevitabili trasformazioni della scuola di questi anni:

Si pensi allo spopolamento di vaste aree interne delle nostre province che impone un totale ripensamento sulla dislocazione delle scuole autonome e un piano straordinario sui trasporti regionali, che consenta a migliaia di studenti di spostarsi con facilità dalle loro residenze alle sedi dei vari istituti.

Nel mese di aprile- prosegue Frascari-“ sono state organizzate varie manifestazioni per celebrare la triste ricorrenza del decennale del terremoto che, nel 2009, ha colpito l’entroterra aquilano e teramano, in specie, eppure ancora oggi decine di istituti e plessi sono ancora funzionanti nelle strutture provvisorie (MUSP) e la ricostruzione delle sedi va a rilento. Il disagio causato a migliaia di famiglie da questo assurdo ritardo è una vergogna per la nostra regione e per l’intero Paese.

Frascari ricorda come Mattarella abbia scelto l'Abrzzo per l'inizio dell'anno scolastico, e ricorda che i problemi ovviamente riguardano anche il personale scolastico, con una carenza di docenti di sostegno e personale Ata, per i ritardi nelle assunzioni:

Sia ben chiaro come sindacato saremo sempre vigili nella salvaguardia del sistema pubblico di istruzione, per essere vicino agli studenti, alle loro famiglie e a tutto il personale che lavora nei nostri istituti. Buon anno scolastico a tutti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapertura scuole, il sindacato Snals: "Emergenza alunni, in Abruzzo 1.500 iscritti in meno"

IlPescara è in caricamento