rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità Centro

Nuovi reperti, sepolture e mura riemergono dagli scavi al Rampigna [FOTO]

Proseguono i recuperi di reperti archeologici di grande valore storico all'interno degli scavi nella zona del campo Rampigna a Pescara

Nuovi reperti archeologici sono stati scoperti nelle ultime ore al campo Rampigna, dove ormai da diverse settimane sono in corso i lavori di scavo che hanno già permesso di riportare alla luce antiche mura, ossa umane e sepolture risalenti a diverse epoche.

Come segnala Giulio De Collibus dell'Archeoclub di Pescara, nelle ultime ore sono riaffiorate le tracce di un abitato le cui mura sono ricoperte ancora dall'acqua, e proprio oltre i 2,5 metri di profondità vi sarebbero ulteriori reperti interessanti. Tre le sepolture recuperate mentre gli scavi proseguono anche attorno alle mura di piazzaforte.

Ricordiamo che nel mese di maggio nell'area durante gli scavi erano stati recuperati i resti di una donna risalenti al terzo o quarto secolo dopo Cristo, vissuta ad Ostia Aterni oltre a resti in ceramica che presumibilmente, in attesa della datazione ufficiale con metodi scientifici, risalgono addirittura a 2500 anni fa. Il consigliere Pd Giampietro ha chiesto che venga ripensato tutto il progetto di riqualificazione del campo Rampigna proprio per tutelare i reperti ed il sito archeologico.

Reperti scavi Rampigna

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi reperti, sepolture e mura riemergono dagli scavi al Rampigna [FOTO]

IlPescara è in caricamento