menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Grande successo per la raccolta alimentare organizzata da Roberto Falone: "Tutto merito della generosità dei pescaresi" [FOTO - VIDEO]

Falone, che si occupa della gestione del teatro della Madonna del Rosario, ha avviato una raccolta di generi alimentari che ha potuto dare un sostegno ad oltre 150 famiglie

Ha pensato di utilizzare gli spazi del teatro della Madonna del rosario, da lui gestito a titolo gratuito, per dare un piccolo contribuito e un sorriso per le festività natalizie alle famiglie pescaresi in difficoltà. È nata così la raccolta di beni alimentari e di prima necessità voluta da Roberto Falone, molto conosciuto in città per gli eventi e i festival organizzati per anni nell'auditorium e nel parco dei Gesuiti in via Maestri del Lavoro.

Roberto ci ha raccontato come è nata l'idea della raccolta e l'emozione provata ogni giorno, a partire dai primi giorni di dicembre, quando ha visto aumentare le donazioni da parte dei cittadini:

"Ho pensato che, essendo vietati per le restrizioni Covid tutti gli eventi ed appuntamenti all'interno del teatro della Madonna del Rosario in via Cavour, potevo sfruttare quegli spazi per fare del bene e confidando nella generosità dei pescaresi. E così dai primi giorni di dicembre fino al 23 dicembre ho dato la possibilità a tutti di poter donare generi alimentari e prodotti di prima necessità non deperibili da destinare a famiglie e persone bisognose in questo Natale difficile e diverso per tutti".

L'iniziativa è subito decollata, grazie al passaparola ed ai post su Facebook non solo dello stesso Falone ma anche di tanti pescaresi. Anche il sindaco Masci e il senatore D'Alfonso hanno voluto condividere l'appello elogiando Roberto per la raccolta ed invitando tutti a dare un piccolo contributo.

"La risposta della città è stata straordinaria dimostrando il grande cuore dei pescaresi. Oltre 170 persone sono venute a portare buste colme di prodotti di ogni genere: dal vino, alla pasta, al latte fino ai biscotti e cesti natalizi"

Ma in teatro Falone ha accolto anche i destinatari della colletta, ovvero le persone in difficoltà che hanno saputo dell'iniziativa e che si sono recate da lui per poter portare a casa un aiuto per sfamare la propria famiglia. Roberto si è affidato alla coscienza di chi è venuto a ritirare gli alimenti confidando sul fatto che nessuno avrebbe approfittato dell'iniziativa senza averne una reale necessità:

"In queste due settimane ho conosciuto e visto passare qui ogni tipo di storia e situazione: dalle ragazze madri senza alcun sostengo, alle coppie giovani in difficoltà fino agli anziani soli. Ho invitato le persone a portarsi dietro buste per la spesa molto resistenti, ed ho visto almeno 150 persone uscire con queste buste contenenti 10/12 kg di alimenti che mi hanno ringraziato commosse"

Falone racconta poi di alcuni cittadini venuti per conto di altre persone, che si sentivano a disagio e si sarebbero vergognate nell'andare direttamente in teatro a chiedere un aiuto

"I prodotti non ritirati ora verranno affidati a Don Rodolfo ed in gran parte donati alla casa dell'accoglienza della Caritas di Porta Nuova"

Ancora una volta, dunque, i pescaresi si dimostrano solidali e generosi aderendo con entusiasmo ad iniziative benefiche partite da singoli cittadini, come nel caso del grande successo ottenuto dalle "scatole di Natale" di Valentina Lancione che è riuscita a raccogliere oltre 2 mila scatole donate a Pescara e provincia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento