rotate-mobile
Attualità

Docente palestinese perde la casa sotto le bombe a Gaza, da Pescara gli ex compagni universitari raccolgono fondi per aiutarlo

La raccolta fondi su GoFoundMe è partita grazie a un ex compagno dell'università che vive a Pescara

Un docente palestinese che vive a Gaza perde la casa sotto le bombe e gli ex compagni universitari raccolgono fondi per aiutarlo.
La solidarietà parte da Pescara. 

Fabio Segafredo, che vive nel capoluogo adriatico, ha avviato sulla piattaforma GoFundMe una raccolta fondi in aiuto di Safi, ex compagno di studi all’università di Trento e ora docente di Economia in quella della Palestina, dopo che la sua famiglia ha perso tutto a causa dei bombardamenti.

«Ci conosciamo da 15 anni», si legge sul testo del fundraising organizzato insieme a Marco Graser, «e lo stiamo aiutando, insieme ad altri ex studenti universitari, dall'inizio della guerra». Il 38enne ha perso la sua azienda il 12 ottobre mentre la casa dove viveva con la numerosa famiglia è stata totalmente rasa al suolo il 2 febbraio. I fondi raccolti serviranno ad aiutare le sue gemelline di quattro anni, la moglie e gli altri familiari, ora rifugiati a Rafah. A marzo Safi ha perso la zia, uccisa insieme ai cinque figli dai bombardamenti. La raccolta fondi finora ha avuto 226 donazioni ed è arrivata a 14.700 euro. 

Sulla piattaforma GoFundMe sono presenti numerose storie, partite dall’Italia, di supporto al popolo palestinese dall’inizio del conflitto. Kinan, per esempio, di soli tre anni, ha subito l’amputazione del piede in Qatar dopo essere stato ferito dalle bombe. Da Bologna è stata lanciata un’iniziativa solidale che ha aiutato il padre a evacuare dalla Striscia per raggiungerlo, mentre l’obiettivo ora è riuscire a far fuggire anche la madre e la sorellina neonata.

Le raccolte in aiuto alla popolazione di Gaza si trovano alla pagina https://gfme.co/evacuazione-gaza 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Docente palestinese perde la casa sotto le bombe a Gaza, da Pescara gli ex compagni universitari raccolgono fondi per aiutarlo

IlPescara è in caricamento