menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Obiettivo raggiunto, raccolti 12 mila euro per la realizzazione di un acquario nel reparto di Neonatologia

Ad annunciare l'esito positivo dell'iniziativa è l'assessore comunale Alfredo Cremonese

La raccolta fondi era stata lanciata lo scorso 18 dicembre dall'assessore comunale Alfredo Cremonese e dal primario del reparto di terapia intensiva Neonatologia dell'ospedale di Pescara, Susanna Di Valerio. 
L'obiettivo era quello di raggiungere la somma di 12 mila per realizzare un acquario all'interno del reparto ospedaliero.

«La Di Valerio», ricorda Cremonese, «mi aveva informato di voler trasformare il reparto di terapia intensiva di neonatologia in un acquario con delfini, tartarughe e pesci colorati, realizzati per accogliere piccoli guerrieri insieme alle loro famiglie (www.ospedalidipinti.it). L’obiettivo era raccogliere 12000 euro. Io e Susanna abbiamo realizzato un video con il duplice obiettivo di augurare un Natale sereno e raccogliere fondi per il progetto. Abbiamo coinvolto tante persone per cercare di raggiungere l’obiettivo. Una strada lunga affiancato da tantissime persone che sono diventate le vere protagoniste di questa sfida, di questo sogno; persone che mi hanno colpito per generosità e sensibilità che voglio ringraziare dal profondo del mio cuore. Oggi il presidente Team Enjoy Modena, Nicola Ortugno, mi ha informato che nel reparto di terapia intensiva neonatale dell’ospedale di Pescara sarà realizzato un meraviglioso “acquario colorato” da Silvio Irilli. L’obiettivo è stato raggiunto. Una sola parola: grazie».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento