Attualità

Firmato un protocollo fra la prefettura e l'Abi per contrastare i reati ai danni delle banche e dei loro clienti

Il documento è stato firmato dal prefetto Di Vincenzo assieme al rappresentante dell'Abi per la provincia di Pescara

Un protocollo d'intesa fra prefettura e Abi per tutelare le banche e i loro clienti dai crimini come rapine, frodi, furti, atti vandalici. L'accordo è stato firmato dal prefetto Di Vincenzo assieme a Marco Iaconis, per l'Abi della provincia di Pescara, che prevede un rafforzamento delle azioni di prevenzione e contratto alla criminalità nel mondo bancario.

Presenti anche le forze dell'ordine, con le banche che segnaleranno alle forze dell'ordine tutti i fattori di potenziali rischio per la sicurezza come guasti a sistemi, movimenti sospetti, aggravamenti del rischio dovuti a circostanze eccezionali, e la comunicazione attraverso il database di Ossif per le informazioni sulle rapine. Saranno implementati sistemi per le difese passive, per localizzare e tracciare le banconote rubate rendendole inutilizzabili, georeferenziazione degli apparati di sicurezza in luoghi pubblici o aperti al pubblico. Particolare attenzione alle truffe agli anziani e ai reati informatici. Il prefetto ha ringraziato i partecipanti sottolineando l'importanza di questa intesa per aumentare i livelli di sicurezza per le banche e per i cittadini clienti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Firmato un protocollo fra la prefettura e l'Abi per contrastare i reati ai danni delle banche e dei loro clienti

IlPescara è in caricamento