menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Protesta davanti all'assessorato della Sanità dopo la sentenza a favore dei lavoratori in appalto delle cucine degli ospedali

Il presidio, organizzato dal sindacato Usb, si terrà domani, venerdì 22 gennaio, alle ore 10 in via Conte di Ruvo

Nuono sit-in di protesta davanti all'assessorato alla Sanità della Regione Abruzzo in via Conte di Ruvo a Pescara domani, venerdì 21 gennaio.
A organizzare la manifestazione è il sindacato Usb (unione sindacale di base) dopo la sentenza del tribunale di Chieti sul consolidamento dell'orario di lavoro ai dipendenti in appalto delle pulizie delle cucine e del trasporto vitti nella Asl 02 (Chieti-Lanciano-Vasto).

«Una vittoria importante di UsbSB e dell'avvocato Francesca Borsa del Foro di Teramo, che riconosce finalmente nel contratto dei lavoratori un orario di lavoro consono al servizio realmente svolto quotidianamente nelle cucine degli ospedali della provincia di Chieti», si legge in una nota. 

L'appuntamento è per domani alle ore 10 con il presidio che si terrà «per denunciare pubblicamente la condizione di lavoro difficile e impari del personale della sanità in appalto, interrogheremo l'assessore Verì sulle proposte avanzate da Usb in questi anni. Che fine ha fatto il potenziamento della sanità? Che fine ha fatto il concorso pubblico per Oss? Che fine ha fatto l'avviso pubblico emanato a maggio dalla Asl 02 per l'assunzione di Oss per l'emergenza sanitaria? Che fine ha fatto la nostra proposta per la reinternalizzazione dei servizi?».

foto di repertorio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento