rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità

Food for profit: ecco il documentario sugli allevamenti intensivi e le produzioni alimentari

Giovedì 23 maggio, al cinema Massimo di Pescara, verrà proiettato il documentario realizzato da Giulia Innocenzi e Paolo D'Ambrosi. Un'iniziativa organizzata dal Wwf Chieti - Pescara e da Lav (per la difesa degli animali) Pescara.

Gli allevamenti intensivi e le connessioni tra industria della carne, lobby e potere politico al centro del documentario: “Food for Profit”, di Giulia Innocenzi e Pablo D’Ambrosi. Un’iniziativa congiunta di Lav Pescara (per la difesa e la tutela degli animali) e Wwf Chieti-Pescara, in programma giovedì 23 maggio, alle 18.00, al cinema Massimo di Pescara.

«Un viaggio che porta gli spettatori a confrontarsi con la realtà che si nasconde dietro i prodotti alimentari che consumiamo quotidianamente», viene spiegato in una nota «senza immaginare quel che comporta la produzione di carne, latte e uova».

Nel documentario, con un occhio allargato all’intera Europa, vengono descritti «gli orrori degli allevamenti intensivi, in cui gli animali sono trattati come puri e semplici oggetti di profitto, in un ambiente inquinato e con un alto rischio di offrire il fianco a future pandemie», si legge nella nota. Il documentario denuncia, inoltre «la stretta relazione tra queste pratiche e il potere politico, con lobby che influenzano le decisioni a Bruxelles a vantaggio dell’industria della carne».

In particolare, questo lavoro evidenzia le conseguenze di questo modello di produzione: l’inquinamento delle acque, lo sfruttamento dei migranti impiegati nei campi e negli allevamenti, la perdita di biodiversità e la crescente minaccia dell’antibiotico resistenza. «Il tutto», viene sottolineato nella nota «in nome di un sistema che privilegia la massimizzazione dei profitti a discapito del benessere degli animali, dell’ambiente e della salute delle persone».

Interverranno: Rita Capranica, referente Lav Pescara, Chiara Marcantonio, guardia zoofila, e Dante Caserta, responsabile ufficio legale e relazioni istituzionali del Wwf Italia, che ha recentemente presentato la proposta di legge “Oltre gli allevamenti intensivi. Per una transizione agro-ecologica della zootecnia”.

L’ingresso è libero, fino a esaurimento posti.

Locandina Food for profit-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Food for profit: ecco il documentario sugli allevamenti intensivi e le produzioni alimentari

IlPescara è in caricamento