menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, a rischio a Torre de' Passeri la costituzione della classe prima dell’istituto Tecnico Economico

Al momento, infatti, sono solo 10 gli iscritti alla classe prima per l’anno scolastico 2019-2020, numeri ritenuti non sufficienti dall’ufficio scolastico territoriale di Chieti-Pescara

Potrebbe non essere ricostituita la classe prima dell’istituto Tecnico Economico (Ite) di Torre de' Passeri.
Al momento, infatti, sono solo 10 gli iscritti alla classe prima per l’anno scolastico 2019-2020, numeri ritenuti non sufficienti dall’ufficio scolastico territoriale di Chieti-Pescara.

Come fa sapere il sindaco Piero Di Giulio, l'ufficio scolastico avrebbe deciso di non riconoscere l’organico di diritto.

Un’ipotesi che ha portato il primo cittadino, dopo una serie di note, a chiedere ai colleghi del territorio di condividere “un’importante battaglia per il diritto allo studio ed unirsi per la sopravvivenza delle scuole superiori nei centri dell’entroterra”.

“La possibilità di non veder partire a settembre la classe prima dell’Ite", spiega Di Giulio, "si traduce anche in un grosso rischio per il futuro del plesso scolastico, che è, a tutti gli effetti, una scuola del comprensorio pescarese. Per questo con i colleghi dei Comuni di Tocco da Casauria, Pescosansonesco, Cugnoli, Pietranico, Corvara, Salle, Scafa, Alanno e Castiglione a Casauria, abbiamo chiesto agli organi scolastici di porre la dovuta attenzione sulla questione e rivedere la decisione assunta”.

I 10 alunnni iscritti alla secondaria di secondo grado alla classe prima Ite di Torre de’ Passeri, fanno sapere dal Comune, "non sono un numero non esiguo se si considera che due di essi, le cui diagnosi sono connotate di particolare gravità, avrebbero diritto a frequentare la scuola superiore a Torre de’ Passeri per limitare al massimo il disagio del trasporto. Inoltre, la presenza di due alunni con il riconoscimento della Legge 104 (per i quali è necessaria una curvatura didattica molto complessa) e la previsione numerica per la costituzione della classe prima consentirebbero il riconoscimento della classe sull’organico di diritto”.

I sindaci del Pescarese promettono altre iniziative per dire no ad una sterile politica di razionalizzazione delle risorse. "L’Ite di Torre de’ Passeri è una scuola altamente inclusiva, importante per il territorio", dicono ancora i dieci primi cittadini, "una realtà che da più di 4 decenni rappresenta una struttura ben collegata con enti ed associazioni del territorio. Un patrimonio da preservare ad ogni costo che rischierebbe in pochi anni di essere disperso”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento