menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

PretenDiamo Legalità, la polizia incontra gli studenti on line

La dottoressa Pasqua sta portando l’attenzione delle scolaresche sull’importanza delle regole, della solidarietà, del rispetto degli altri e della lealtà nei rapporti interpersonali, ma anche su temi quali il bullismo, i rischi legati all’uso di alcol e le insidie del web

Si chiama 'PretenDiamo Legalità' il progetto con cui la polizia sta incontrando gli studenti on line per sensibilizzarli. L'iniziativa, a livello nazionale, coinvolge anche Pescara. Ricevute dall’ufficio scolastico provinciale le comunicazioni delle diverse scuole aderenti, in questi giorni il primo dirigente della polizia di stato Daniela Pasqua, dirigente della divisione polizia anticrimine, sta sperimentando gli incontri a distanza.

Queste le scuole che hanno aderito all’iniziativa, per un totale di oltre 600 alunni che nel corso di questa settimana, da lunedì a venerdì, stanno partecipando agli incontri on line:

  • Istituto Comprensivo Statale Rodari – Scuola Elementare e Scuola Media di Cappelle sul Tavo
  • Istituto Comprensivo Pescara 2 – Scuola Media V. Colonna
  • Istituto Comprensivo Pescara 7 (Scuola Elementare La Porta e 11 febbraio 1944)
  • Istituto Comprensivo Pescara 7: Scuola Media L. Antonelli
  • Istituto Comprensivo Collecorvino – Scuola Media D’Annunzio)
  • Istituto Alberghiero Ipssar De Cecco di Pescara

La dottoressa Pasqua sta portando l’attenzione delle scolaresche sull’importanza delle regole, della solidarietà, del rispetto degli altri e della lealtà nei rapporti interpersonali, ma anche su temi quali il bullismo, i rischi legati all’uso di alcol e di sostanze stupefacenti e le insidie del web. I riscontri sono decisamente positivi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento